Fuoristrada

Raid TT ’09 – La Sicilia è pronta per la sfida

Definito il percorso del quarto Rally di Sicilia, prima prova del Campionato Italiano Raid TT e prova unica della UEM All Terrain Rally European Cup. Ad attendere i piloti ci saranno quasi settecento chilometri suddivisi in tre tappe, con due prove speciali giornaliere.

 

Manca una settimana alla quarta edizione del Rally di Sicilia, che dal 16 al 19 aprile aprirà le ostilità  del Campionato Italiano Raid TT. La gara, organizzata dal Consorzio Ente Autodromo di Pergusa, avrà  quest’anno anche la validità  di prova unica della UEM All Terrain Rally European Cup, un primo passo verso la creazione di un vero e proprio campionato continentale.

 

Come lo scorso anno la base logistica di tutta la gara sarà  l’Autodromo di Pergusa, che con le sue strutture e i suoi servizi rappresenta una location ideale per il rally.

 

E’ tutto pronto sul fronte del percorso, tracciato dalla mano esperta di Giulio Fantoni che è andato a scovare nuove zone in un territorio, quello siciliano, che sembra fatto apposta per un rally motociclistico.

I chilometri complessivi del percorso sono quasi settecento: dopo la giornata di giovedì dedicata alle verifiche amministrative e tecniche e al prologo, si partirà  subito forte il venerdi con la prima tappa, 220 chilometri e due prove speciali per un totale cronometrato di ben 68 chilometri. Si tratterà  di un doppio anello con assistenza all’interno dell’Autodromo.

 

Il sabato seconda tappa, la più lunga del rally, che porterà  decisamente verso nord arrivando a toccare Madonie e Nebrodi. 300 i chilometri complessivi e ancora circa 60 chilometri cronometrati, divisi in due prove speciali. Epicentro della giornata sarà  Nicosia, teatro di due passaggi con Parco Assistenza situato nei pressi del centro storico.

 

Decisamente più breve l’ultima tappa, per permettere un comodo rientro a tutti i piloti in serata. Saranno circa 150 chilometri con le ultime due prove speciali, per un totale di oltre 50 km.

I primi piloti sono attesi tra le 12 e le 13 per l’arrivo finale all’Autodromo di Pergusa.

 

L’uomo da battere sarà  naturalmente Andrea Mancini, detentore del titolo assoluto Raid TT. Il perugino dell’Husqvarna avrà  in Matteo Graziani il suo principale avversario, dopo che il forlivese si è aggiudicato il primo atto del Campionato Motorally. Ma non mancheranno certo altri protagonisti che tenteranno di insidiare i due più accreditati pretendenti.