Fuoristrada

Raduno Nazionale Juniores Trial Nord-Ovest, Alpette 2011

Grande successo organizzativo e numerico per il primo dei tre Raduni Juniores programmati dal Settore Tecnico per verificare lo stato dell’arte della categoria.
La location di Alpette messa a disposizione dal Moto Club Valli del Canavese, grazie al grande lavoro di diplomazia degli stessi con le autorità comunali, ha offerto delle aree perfettamente preparate e pulite per garantire ai 25 scalpitanti ragazzini difficoltà sempre diverse.
Il programma prevedeva come consuetudine, la valutazione del livello sulla base di un lavoro di ripasso della progressione tecnica secondo i paradigmi FMI, per la prossima definizione delle lista “Piloti di Interesse Nazionale P.I.N.”.
Presenti alla due giorni di Alpette, oltre al Direttore Tecnico Andrea Buschi con lo Staff composto dai Tecnici Fabrizio Moretto, Ennio Piccolotto, Francesco Iolitta, il Preparatore Atletico Giancarlo Bellani e dai tirocinanti Alberto Deyme, Fabrizio Calati e Dario Cantoni, anche il Presidente del Comitato Regionale Piemonte Vittorio Angela, che sulla base dell’ottimo riscontro registrato sul campo ha dato disponibilità ad avviare nei prossimi mesi un progetto di promozione della disciplina giovanile sul territorio, in stretta collaborazione con il Settore Tecnico Trial.
Da segnalare a margine del Raduno Juniores l’organizzazione di una Mulatrial con una sessantina di presenti che hanno potuto sfruttare la bellissima giornata di sole per compiere un fantastico giro sulle montagne sopra Alpette, contribuendo a trasformare la giornata in una festa del Trial, per i numerosi ed incuriositi presenti.
Sentiamo Andrea Buschi – Direttore Tecnico Trial FMI: “sono particolarmente soddisfatto dell’iniziativa, che ricordo si svolgeva in concomitanza con il Raduno Nazionale Juniores Nord-Est a Vittorio Veneto, e nel totale dei 70 convocati, ha raggiunto il numero considerevole di 25 presenti ciascuno dimostrando una volta di più quanto sia ritenuta importante dai genitori dei ragazzini la preparazione tecnica ed atletica per un corretto percorso agonistico e sportivo. Continuiamo quindi con questa formula cercando di implementarla per quanto possibile con incontri mirati da svolgersi sul territorio in collaborazione con i Moto Club (che sono e devono tornare ad essere il motore dell’avviamento all’agonismo) e dei Comitati Regionali. Un particolare ringraziamento al Moto Club Valli del Canavese, al Consigliere Regionale Cirio ed all’Amministrazione di Alpette che hanno reso possibile una volta di più questa iniziativa su di un’area autorizzata dimostrando se ce ne fosse ancora bisogno come l’impegno di una associazione di persone dotate di passione, intelligenza e diplomazia, si possano ottenere permessi di circolazione dove pochi potrebbero immaginare possibile.”