Fuoristrada

Qualificazioni Europee Speedway. Franchetti e Castagna sfortunati

C’era grande attesa a Terenzano per la gara dei nostri azzurri Guglielmo Franchetti e Paco Castagna, chiamati a conquistare un piazzamento nei primi quattro posti per poter proseguire nel cammino europeo. La prima uscita, per entrambi, è stata quantomai decisiva, in negativo: due zeri, con un quarto posto nella prima manche per Franchetti e una squalifica comminata a Castagna, reo di aver toccato il nastro. E’ stato Franchetti l’azzurro che ha convinto di più, ottenendo tre secondi e un terzo posto, per complessivi sette punti e decimo posto finale. E’ andata peggio a Castagna:  un secondo e tre terzi posti per un totale di cinque punti, che lo ha collocato all’undicesima posizione finale. Nella pista di casa, dove aveva fornito sempre ottime prestazioni, sia nel campionato italiano, sia nelle gare internazionali, ha pesato fortemente a Castagna la prima manche terminata subito con la squalifica.

Si aggiudica la gara il finlandese Timo Lahti, il più regolare nell’ovale friulano nelle cinque uscite in pista, dove ha perso un solo punto contro il russo Tarasenko, settimo di giornata. Alle sue spalle il carismatico Martin Smolinski, autore di due memorabili sorpassi esterni a danni di Kudriashov e Jamrog che hanno infiammato i mille spettatori accorsi sugli spalti. Terzo il danese Bjerre, alla vigilia uno dei favoriti al successo , che grazie al maggior numero di manche vinte ha evitato lo spareggio per la quarta posizione con Kudriashov, entrambi hanno concluso a dodici punti. Lo stesso russo ha vinto e si è portato a casa la qualificazione battendo nella batteria di Last Chance il polacco Jamrog, lo svedese Sundstrom e il connazionale Tarasenko. La gara ha avuto un prologo doveroso: è stato ricordato con un applauso collettivo il presidentissimo Enrico Fabiano, venuto recentemente a mancare e che per quarant’anni ha diretto con grandi risultati il sodalizio del Moto Club Olimpia. E’ stato così ufficialmente presentato il neo-presidente, Pierpaolo Scagnetti, che succede con rinnovato spirito al suo maestro e predecessore.

C’è ancora un azzurro in lizza per un posto nel Challenge continentale che si disputa il 20 maggio a Gorican, Croazia. Nicolas Vicentin sarà al via nell’ultima gara di qualificazione che si terrà sabato 6 maggio in Francia nella pista di Lamothe Landerron. Come a Terenzano, passano al turno successivo i soli primi quattro classificati.