Pubblicato il Bilancio Sociale FMI 2016

Il Bilancio sociale 2016 presenta una serie di cambiamenti sia nella struttura generale che nelle modalità di raccolta delle informazioni.

L’obiettivo generale è quello di passare, in un quadriennio, dal modello di rendicontazione GBS (Gruppo bilancio sociale), al modello GRI (Global Reporting Initiative). Pertanto, l’edizione 2016 rappresenta un primo passo verso questo obiettivo in particolare si è dato spazio nella sezione I alla definizione delle Tematiche della Sostenibilità che sono i temi su cui la FMI investirà risorse nel prossimo futuro e coinvolgerà sempre di più i portatori di interesse.

Inoltre è stato redatto il piano strategico della sostenibilità dove, individuati i tre temi principali (Sicurezza Stradale e Tutela della Salute, Promozione Sportiva e Rispetto dell’ambiente naturale) si procede a descrivere  le azioni che la Federazione intraprenderà nei prossimi anni per realizzare questi obiettivi.

Da evidenziare come il rinnovamento della dirigenza eletta, Presidente e Consiglio Federale, ha favorito l’attualizzazione della vision e della mission che sono state riviste affinché potessero raccontare in modo autentico il nuovo modo di intendere l’organizzazione, la sua governance e le scelte strategiche che guideranno nei prossimi anni la FMI.

 

 

 

 

 

Nella sezione IV invece, oltre alla mappatura dei portatori di interesse, sono state identificate le tematiche che legano ognuno di essi alla Federazione. Ad esempio le Università e le Scuole dialogheranno con la FMI sui temi della sicurezza stradale, dei valori dello sport e sulla promozione della salute e degli stili di vita attivi. Questo metodo di lavoro costituisce la base di un ampio coinvolgimento degli stakeholder che saranno sempre più coinvolti nella redazione delle prossime edizioni del bilancio sociale.

Per ampliare il Bilancio sociale 2016 con i contenuti testé descritti è stata coinvolta la dirigenza federale a partire dal Presidente, passando per tutti i membri del Consiglio Federale, fino ai Presidenti di Commissione grazie a delle interviste e alla somministrazione di un questionario.

Nella sezione IV è presente un paragrafo dedicato ai Comitati Regionali che racconta le attività svolte quotidianamente nei territori per la promozione dello sport motociclistico e i programmi futuri che assicurano  lo sviluppo del motociclismo e la diffusione dei suoi valori nelle comunità locali. Questa parte del Bilancio Sociale è redatta direttamente dai Presidenti dei Comitati Regionali grazie alle risposte fornite ad un questionario su questi argomenti.

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI