Prove Libere Sbk a Imola: Rea detta legge

Senza soluzione di continuità, Jonathan Rea continua a dominare il Mondiale Superbike 2015. Il britannico – protagonista di una doppietta nell’ultimo round di Assen – è arrivato ad Imola facendo stampare il miglior tempo delle libere del venerdì nella seconda sessione: 1’47”344. Dietro di lui a 173 millesimi ecco spuntare Tom Sykes, che per tornare in corsa per il titolo dovrebbe ricominciare proprio dal circuito del Santerno a recuperare punti sul compagno di squadra. Rea ne conta infatti 190, l’ex Campione del Mondo 88.

La bella notizia per i colori azzurri è il ritorno in pista e al top per Davide Giugliano. Il romano ha realizzato il 3° tempo odierno, attardato di 238 millesimi dal leader. La sua velocità per oggi non è in discussione, ma il dubbio riguarda la tenuta fisica del pilota Ducati, rientrato oggi in Sbk dopo l’infortunio di Phillip Island. A completare la top 5 dei migliori tempi combinati nelle FP1 ed FP2, Chaz Davies (1’47”686) e Leon Haslam (1’48”054). Cinque britannici su sei lassù in alto, perché il sesto è Lowes. A mischiare le carte ci potrebbero pensare gli italiani Badovini (7°, 1’48”729),  Baiocco (11°, 1’49”403), Fabrizio (12°, 1’49”601) e Canepa (17°, 1’51”059).

I risultati combinati delle Prove Libere Sbk del Venerdì

In Supersport la sorpresa si chiama Marco Faccani, capace di prendersi il terzo tempo in 1’52”071 dietro a Cluzel (1’51”552) e Sofuoglu (1’51”601). Con Jacobsen secondo in campionato e quarto nelle Prove Libere, sono stati Zanetti e Wilairot a chiudere la virtuale seconda fila. Settimo Alex Baldolini, l’altro italiano nei dieci.

I risultati combinati delle Prove Libere SS del venerdì

Stock 1000 per ora appannaggio del ceco Jezek (1’49”731) sui nostri Roberto Tamburini e Lorenzo Savadori, che ad Aragon ed Assen si erano divisi le vittorie. De Rosa, Massei, Calia seguono i tre di testa.

I risultati combinati delle Prove Libere Stk1000 del venerdì

Nell’Europeo Stock 600 è stato Michael Ruben Rinaldi (San Carlo Team Italia FMI) a mettersi in luce ed unico capace a scendere sotto il muro dell’1’54”. 1’53”940 il suo best, davanti a quello del turco Ratzgatlioglu in 1’54”189. Molto folta la pattuglia italiana in questa classe e nei primi dieci si sono inseriti Stirpe, Morrentino, Caricasulo e Manfredi dal 3° al 6° posto, mentre Mercandelli ha chiuso 8°.

I risultati combinati delle Prove Libere Stk600 del venerdì

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI