Fuoristrada

Prima giornata di gare ad EICMA

Ieri sono scesi in pista Quad, Sidecar e Minicross!

Prima giornata di gare, ieri, sulla pista di EICMA MotoLive dove il pubblico ha potuto ammirare le intraversate dei campioni del Quad, le spettacolari coppie del Sidecar e i giovanissimi e coraggiosi piloti del Mini-MX in azione.

Grande coraggio ed emozioni a EICMA per i giovanissimi piloti categoria 65cc. del Trofeo FMI Mini-MX cup, da poco sulle moto ma già pronti ad affrontare la pista di MotoLive alla massima velocità. Nei Debuttanti, i più giovani, con due vittorie su due manche, l’assoluta di giornata è di Mariani Mattia (KTM) davanti a Valetti Andrea (KTM) e Bonfanti Alessandro (KTM); sfortunato Doglio (KTM) che vede svanire il podio all’ultima curva di Finale#2 per una scivolata. Nei Cadetti la vittoria di giornata va a Russi Matteo Luigi (KTM), dominatore di entrambe le finali, davanti a Lata Valerio (KTM) e Viano Andrea (KTM), terzo.

Promossa a pieni voti anche la new entry di questa edizione, la spettacolare Sidecar Cross: fiato sospeso già allo start quando prima si agganciano le coppie Inderbitzin-Betschart e Compalati-Piana e poi il duo Mattoni-Gualatrucci alla prima curva è protagonista di una sbandata, che attarda la maggior parte del gruppo, dando vantaggio ai primi tre. Davanti a tutti all’Holeshot Tissot è la coppia Tramaglino-Ravera (WSP Zabel), che si invola verso la vittoria: i due riescono a mantenere la testa della corsa fino al finish, dando spettacolo e coronando così una giornata che li ha visti sempre al massimo. Secondo il duo Pozzi-Ceresa (WSP Zabel) che chiude alle spalle dei primi, facendo anche segnare il giro veloce. Terzi classificati Righi-Santolini (WSP Zabel), che hanno guidato il gruppo degli inseguitori.

Nel Quad MX, Montalbini Nicola (TM A.Fagioli) si impone e vince una gara di livello internazionale, dopo aver realizzato l’Holeshot Tissot, senza mai mollare fino al finish. Un dominatore assoluto che per la quarta volta vince a MotoLive, senza che la sua leadership sia mai stata messa in dubbio dagli inseguitori. Secondo arriva il lettone Mengelis Edgards (Yamaha), Campione Europeo Pro, l’unico che insieme al vincitore interpreta al meglio la serie tecnica di salti, riuscendo a tenere il ritmo di Montalbini, senza però insidiarlo mai per la vittoria finale. Una lotta dura è invece quella per il terzo gradino del podio: Joao Silva (Yamaha) e Mastronardi Simone (Yamaha Colleferro) si danno battaglia superandosi a vicenda, e alla fine è il portoghese ad arrivare terzo, dopo aver infilato l’italiano all’ultima curva, proprio sotto il palco MotoLive.

Il primo giorno di esposizione e soprattutto di gare si è appena concluso ad EICMA, tra lunghi applausi, affascinanti evoluzioni dei freestylers Daboot e colpi di scena in pista: un grande inizio, che, come da copione, fa già presagire quello che domani sarà lo spettacolo al Supercross al MotoLive.