Velocità

Presentato a Monza il CIV 2008

La Sala Stampa dell’Autodromo di Monza ha ospitato la presentazione del Campionato Italiano motociclismo Velocità, CIV 2008.


Alla conferenza stampa sono intervenuti il Presidente della Federazione Motociclistica Italiana Paolo Sesti e il coordinatore del settore velocità Claudio Porrozzi insieme a Claudio Consonni, General Manager Yamaha Motor Italia, il cui intervento ha preceduto di poco la presentazione del campionato monomarca 2008 della casa dei tre diapason, sempre abbinato al CIV. Per la SPORT promotion presente l’Amministratore Delegato Alberto Fantini.


 


Come avviene ormai da anni, l’incontro ha richiamato praticamente tutti i giornalisti che si occupano dell’attività velocistica nazionale, in rappresentanza della carta stampata, dei siti internet e delle rubriche motoristiche delle principali emittenti televisive nazionali.


 


Mentre le condizioni meteo, dopo una vigilia all’insegna della pioggia battente, volgevano al bello stabile e dunque le prove in pista (riservate, nella giornata di sabato, solo agli iscritti al CIV e alla Yamaha R Series Cup) si facevano più intense e proficue per i piloti, alcuni driver non hanno comunque mancato l’appuntamento con la conferenza stampa, alternandosi (come Luca Scassa, Cristiano Migliorati, i ragazzi della JGP Racing Dream Aprilia ed il quattordicenne Riccardo Cecchini) al microfono di Boris Casadio.


 


Prima di presentare il campionato in tutti i suoi aspetti, la SPORT promotion ha esposto un sintetico ma significativo bilancio degli otto anni di gestione del CIV in cui tutti gli impegni sono stati rispettati e gli obiettivi – primo tra tutti il rilancio del tricolore velocità – raggiunti; lo stesso atteggiamento sarà tenuto dal gestore del campionato fino all’ultimo atto della stagione 2008 con la quale si conclude l’incarico ricevuto dalla FMI.


 


Dopo aver ricordato la nascita del progetto – CIV, il Presidente Sesti ha espresso la soddisfazione della FMI per il lavoro svolto dalla SPORT promotion (alla quale ha rivolto un ringraziamento) ed ha sottolineato l’impegno della Federazione verso questa specialità che ha raggiunto una consistenza, anche numerica, molto significativa. Sesti ha affermato che il campionato tricolore è ormai una rilevante realtà anche a livello mondiale tanto che numerosi paesi esteri, per prima la Spagna, guardano con attenzione alla nostra esperienza.


 


Porrozzi ha invece annunciato che si tornerà, nella Superstock, al contingentamento dei pneumatici (6 anteriori e 6 posteriori) già tentato all’inizio del 2007 e poi abbandonato per motivi tecnici. Il coordinatore della velocità ha poi fatto riferimento alle due classi la cui evoluzione è oggetto di maggiore attenzione, la 125 Gran Prix e la Superbike, ipotizzando eventuali novità per il 2009 che, terminata una fase di studio, saranno comunque prima oggetto di confronto con i team.


 


Dopo avere ringraziato la FMI e la SPORT promotion per aver confermato l’abbinamento tra il CIV e la Yamaha R Series Cup, Consonni ha brevemente anticipato i temi relativi al campionato monomarca ed hai poi esposto la strategia di Yamaha Motor Italia nel CIV. Prosegue dunque una politiche di valorizzazione dei giovani con uno “squadrone” in grado di puntare al successo nelle tre classi a quattro tempi, con Massimo Roccoli nella 600 Super Sport, Michele Pirro (e Michel Magnoni) nella Superstock e Claudio Corti nella Superbike. Al comasco è stato affidato il compito di portare avanti lo sviluppo della YZF – R1 ufficiale.


 


Il CIV 2008 scatterà già domenica prossima, 20 aprile, al Mugello poi tornerà a Monza il 4 maggio per la seconda prova e proseguirà a Vallelunga (25 maggio), Misano (27 luglio e 28 settembre) prima di concludersi il 19 ottobre ancora al Mugello. Tutte le prove, fatta eccezione per Monza, saranno precedute anche di una giornata di prove libere del giovedì.


 


I campioni in carica sono Roberto Lacalendola (125 GP), Michele Pirro (Superstock 1000), Massimo Roccoli (600 SS) e Marco Borciani (Superbike).