Fuoristrada

Premiazione Campioni Italiani Enduro e Motoslitte 2011

Grande giornata sabato 3 dicembre a Castelbrando, in provincia di Treviso, dove sono stati premiati i Campioni Italiani Enduro e Motoslitte con la presentazione di un grande progetto per il 2012: l’organizzazione di Eventi a Impatto Zero.
“2012? Solo eventi a Impatto Zero”. Questo è stato il motto della giornata di sabato 3 dicembre quando nel suggestivo castello di Castelbrando a Cison di Valmarino (TV) si è svolta la cerimonia di premiazione dei Campioni Italiani Enduro e Motoslitte della stagione appena conclusa.
Ad aprire le danze sono stati i due speaker ufficiali della giornata, Tiziano Laggioni di Moto & Motori e la voce che ci ha accompagnato in questa stagione nelle varie manifestazioni, ed Elisabetta Caracciolo, che hanno dato il benvenuto agli oltre 400 ospiti che sono accorsi a questo importante evento di fine stagione.
Le prime autorità a salire nel palco per porgere il loro saluto sono stati Luigi Favarato, presidente del Co.Re. Veneto, Fabio Larceri vice-presidente FMI, i due coordinatori di specialità Franco Gualdi per l’enduro e Andrea Barbieri per le motoslitte e l’Assessore provinciale prof. Gianluigi Contarin. A seguire sono stati premiati i piloti che si sono contraddistinti in ambito internazionale con Davide Soreca, vincitore del Trofeo Europeo 50cc, Luca Castellana, secondo, Andrea Castellana, trionfatore del Trofeo 125 4t e Maurizio Micheluz, campione europeo classe Senior E3. Assente invece, per motivi di salute, il Campione del Mondo Youth Cup 125 2t Jonathan Manzi.
Successivamente il coordinatore nazionale enduro, Franco Gualdi ha presentato ufficialmente la Sei Giorni 2013 che si svolgerà in Italia, e più precisamente in Sardegna, dal 30 settembre al 5 ottobre 2013 e che ritorna nel nostro Bel Paese dopo l’indimenticabile edizione svoltasi a Lumezzane (BS) nel 1997. Medaglie di bronzo, argento e d’oro sono state poi consegnate ai piloti che hanno preso parte alla Six Days 2011, svoltasi in Finlandia ad agosto.
Un premio speciale quest’anno lo abbiamo voluto dedicare agli autisti dei camion dei team associati per l’ottimo lavoro svolto all’interno del paddock, che sono sempre i primi ad arrivare e gli ultimi ad andare via. A consegnare questo simpatico riconoscimento, un ospite davvero d’eccezione, la suora più “endurista” che conosciamo: Suor Nausicaa, che ha voluto salutare gli autisti con un divertente sipario.
Altro importante riconoscimento speciale è stato consegnato a Pierfranco “Chicco” Muraglia, per i 20 anni dalla vittoria del primo titolo mondiale targato Italia da lui conquistato nel 1991 in sella a una Kawasaki 80cc del Team Totip di Franco Mayr.
Un intenso ed emozionante minuto in ricordo di Marco Simoncelli ha preceduto il momento centrale della manifestazione, con l’analisi nel dettaglio dei progetti 2012.
Ad essere presentato per primo è stato il nuovo sito Axiver, che sarà online il prossimo 7 dicembre, ed al quale seguiranno numerose novità. Illustrato dall’ingegnere informatico, Fabrizio Brunozzi, il sito prevede, oltre una nuova grafica, l’obbligo di registrazione di ciascun pilota che desideri iscriversi alle manifestazioni, sia di Enduro sia di Motoslitte.
Altra novità per la stagione 2012 sarà la “Axiver Card” che conterrà al suo interno tutti i dati del pilota, dal numero di licenza alla moto al numero di gara, trasmessi poi tramite un chip al momento delle verifiche, per velocizzare e semplificare le operazioni preliminari.
Sarà inoltre gestito da Axiver tutto il servizio cronometraggio, con un nuovo sistema di diffusione dei risultati online, ai quali seguirà durante l’anno una speciale App. Axiver per Smart phone all’interno della quali sarà possibile visionare tutte le classifiche di gara.
Ma la novità più importante targata 2012 è il progetto “Eventi a impatto zero”. E’ nata un importante ed ambiziosa collaborazione tra Axiver e Lifegate, azienda di consulenza in grado di supportare a 360° il percorso verso la sostenibilità di qualunque tipo di impresa e di sviluppare progetti concreti per ridurre e compensare le emissioni di anidride carbonica, per utilizzare energia rinnovabile e per individuare le migliori soluzioni tecnologiche volte alla riduzione dell’impatto ambientale.
Il progetto Impatto Zero® di LifeGate, illustrato sabato dal responsabile scientifico dell’azienda, Dottor Simone Molteni, è il primo progetto italiano che concretizza gli intenti del Protocollo di Kyoto.
L’obiettivo è di quantificare, attraverso uno studio e un’analisi approfondita, quante emissioni di anidride carbonica (CO2) vengono immesse nell’atmosfera in conseguenza di attività produttive o di servizi, eventi, stili di vita di persone, ridurle attraverso uno sviluppo di strategie mirate e infine compensare tali emissioni partecipando alla creazione e tutela di foreste in crescita in aree geografiche selezionate, in Italia e nel mondo (Costa Rica, Madagascar, Panama e Nuova Zelanda).
Per garantire che ad ogni prodotto a Impatto Zero® corrisponda un’adeguata superficie di foresta in crescita, LifeGate si avvale della collaborazione di importanti Enti, come Enti Scientifici specializzati nel LCA (Life Cycle Assessment) quali il Politecnico di Torino, l’Università di Padova, il Politecnico di Losanna ed Enti Naturalistici che si occupano della riqualificazione, della conservazione e della tutela a lungo termine di queste aree.
Terminati i vari interventi, è iniziata la premiazione vera e propria, partendo dalle Motoslitte nell’ ambito delle quali il prossimo anno nascerà il progetto “Azzurro Italia”, che si propone di aiutare e migliorare i più promettenti piloti. A fare parte del primo “Azzurro Italia” saranno: Giacomo Deghi, vincitore nel 2010 del Trofeo Italia 500, Matteo Taboni, Marco Tognola e Diego Poiatti, vincitore quest’anno del Trofeo Italia 500, seguiti e supportati dall’esperienza di Massimo Tosi, ex di specialità.
A seguire sono stati premiati i primi tre piloti di ogni classe dei Campionati Major, Senior, Under23, MiniEnduro, dei Trofei delle Regioni – con un occhio di riguardo al neonato Trofeo delle Regioni MiniEnduro – della Coppa Italia, per terminare poi con il Campionato d’ eccellenza dello scenario italiano: gli Assoluti d’Italia. A consegnare targhe e medaglie la stilista, Patrizia Pepe, assieme al marito/pilota, Claudio Orrea e al patron di Ufo Plast, Vito Consoloni, con l’importante presenza del secondo classificato SuperCampione 2011, il francese Rodrig Thain.
Da sottolineare infine la presenza alla cerimonia di presidenti federali di regione di Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Toscana, Liguria e Sicilia, dei presidenti provinciali di Trento e Bolzano, insieme ai consiglieri federali Ivan Bidorini, Ivano Zatta, Mario Traverso e Giovanni Copioli, della presidente del Gruppo Commissari Sandra Meret.
Un grazie particolare ai responsabili delle Case Moto, agli Sponsor e ai team intervenuti alla manifestazione di chiusura dell’anno agonistico.
Archiviato il 2011 l’appuntamento ora è per la stagione 2012 con la prima prova di motoslitte che si svolgerà il 15 gennaio a Foppolo (BG), mentre per l’Enduro dovremmo aspettare il 3 e 4 marzo quando a Pievebovigliana (MC) andrà in scena il primo atto degli Assoluti d’Italia.