Motociclismo

Patenti: dal 19 gennaio il cambio alla normativa

L’ultimo consiglio dei Ministri ha approvato un decreto di modifica delle regole sulle patenti di guida. In questo modo l’Italia ha recepito la Direttiva Europea sulle patenti.L’intento ispiratore è quello di rendere simili le regole della circolazione stradale in Europa. Rispetto alla normativa attualmente in vigore, a partire dal 19 gennaio 2013 in Italia vengono inasprite le pene per i neopatentati e sale a 24 anni l’età minima per guidare una moto di grande cilindrata se non è stata acquisita nessuna patente in precedenza. Tutto nella direzione di una maggiore sicurezza degli utenti.Ma i più grandi cambiamenti arrivano per chi deve acquisire la nuova patente AM per i ciclomotori che, al pari delle altre patenti, potrà essere presa esclusivamente studiando da privatisti oppure rivolgendosi ad una autoscuola.Non ci sarà più quindi la possibilità per i quattordicenni di studiare a scuola per il patentino. Ed è un grande dispiacere che l’Italia non abbia voluto mantenere questa possibilità per i ragazzi, perché avrebbe continuato a garantire loro due cose di grande importanza: la gratuità e la possibilità di collegare le regole stradali con le altre materie di studio, secondo un percorso multidisciplinare. E questo avrebbe reso di gran lunga più formativa ed efficace la via per acquisire la patente AM. In questi anni abbiamo lavorato sodo con i nostri formatori di educazione stradale all’interno del mondo scolastico, gratuitamente, per garantire una preparazione adeguata, ma soprattutto per dare agli studenti e alle loro famiglie la consapevolezza di cosa voglia dire mettersi alla guida di una moto o di uno scooter. E continueremo a fare il nostro lavoro con dedizione, attraverso corsi di approfondimento della guida delle due ruote a motore, del tutto svincolati dalle patenti, perché siamo certi che rispondere ai quiz, passare l’esame e quindi acquisire una patente non sempre vuole dire conoscere il proprio scooter e saperlo condurre al meglio, apprendendo tecniche di guida che, in caso di pericolo, possono salvare la vita.