Parte questo weekend da Ottobiano il Campionato Italiano Supermoto

Lo sport pavese mostra ancora una volta il meglio di sé e continua la grande tradizione nazionale in nome del sano agonismo e dei valori positivi che lo sport trasmette. Sabato 29 e domenica 30 marzo il circuito South Milano ospiterà la prima delle sei prove previste dal Campionato Italiano Supermoto 2008.


 


L’evento costituisce un appuntamento di spicco nell’ambito degli sport motociclistici e vedrà radunarsi nel moderno circuito pavese un gran numero di atleti che daranno vita a confronti spettacolari. Nella grande kermesse domenicale, poi, si terranno gare di prestigio nelle quali saranno impegnati grandi nomi che non deluderanno le attese dei numerosi appassionati di moto che di solito seguono questa specialità.


Già dalla giornata di sabato si potranno assaporare le prime sfide eliminatorie valide per l’accesso alle finali della domenica, con riders del settore provenienti non solo da tutta Italia ma da gran parte d’Europa, sfidarsi in un susseguirsi di manche valide, appunto, per la corsa ai titoli tricolori della nascente stagione agonistica.


Ad organizzare l’evento insieme al South Milano sarà la DBO, società che organizza tutto il campionato 2008.


 


Oltre alle classi S1 (motocicli di cilindrata compresa tra 175cc e 250cc 2T e tra 250cc e 450cc 4T) e S2 (motocicli di cilindrata compresa tra 250cc e 750cc 2 e 4T) nel ricco programma del fine settimana pavese sono inseriti anche altri campionati italiani, come le due nuove classi S4 (moto con cilindrata fino a 450cc) e S5 (moto con cilindrata oltre 475cc), ma anche i tre Trofei monomarca nazionali HM Honda, Suzuki Valenti e Ktm Rookies Cup.


 


Protagonisti di questo avvio di stagione saranno innanzitutto i campioni dello scorso anno: il bolognese Fabio Balducci in classe S1 e il bresciano Davide Gozzini in classe S2. Team e moto nuova per Fabio che è tornato alle Suzuki del Lux Performance in classe S1, mentre il lombardo continuerà a correre per la TM, la Casa che gli ha dato la gloria, e anche la classe rimarrà la S2.


 


In classe S1 la lotta per il titolo sarà molto interessante, oltre al due volte campione Balducci vedremo schierati anche fuoriclasse dai nomi altrettanto altisonanti come il pesarese cinque volte campione italiano Ivan Lazzarini, passato quest’anno in sella ad un’Aprilia (Team DRC), o il felsineo Christian Ravaglia sulla Yamaha del Team Evolution di Giorgio Foi, il pesarese due volte iridato a squadre junior Marco Dondi con la Kawasaki, il marchigiano Teo Monticelli (HM Honda Racing Monticelli), e ancora il teramano vicecampione europeo Tommaso Iacoboni (Aprilia-V2 Racing), il veneto campione italiano junior 2007 Elia Sammartin (Aprilia-New Team Supermoto), il marchigiano Fabio Tomassetti (Kawasaki-Motorace), il 24enne bolognese Matteo Migliori con la Yamaha del Team SM Action RZ, il milanese Michele Cannistraro (Kawasaki-Motorace), Alessandro Daverio (Suzuki Valenti-Rigo Moto).


 


In classe S2 oltre al già citato campione di Chiari, Davide Gozzini, rimasto fedele alla TM ci saranno a contendere per il titolo il primatista bolognese Massimo Beltrami, due titoli italiani e tre mondiali vinti con la squadra azzurra nel Trofeo delle Nazioni, passare all’Aprilia del Team DRC. Il vicecampione italiano e mondiale Attilio Pignotti (Team Ktm Italia Miglio). Oltre a loro ci saranno anche i pesaresi Lorenzo Mariani e Fabrizio Fiorucci (TM-MRC), così come il grossetano Graziano Rispoli (Suzuki-Lux Performance), il laziale del team Pmr-H2O Luca Minutilli (Aprilia), l’alessandrino Paolo Gaspardone con la Husaberg del team BRT, il modenese Emanuele Giovanelli (Yamaha-SM Action RZ), Simone Girolami (Husqvarna-Motolandia), il fiorentino Alessandro Tognaccini (Aprilia-V2 Racing).


 


Oltre alla consistente rosa di esperti motarders vedremo già dalla prima prova di Ottobiano anche la forza costituita dai piloti stranieri che come sempre non vorranno perdersi il torneo più bello al mondo della specialità. Tra loro ci corre obbligo citare i campioni internazionali 2007 ed ex campioni iridati S1: il tedesco Bernd Hiemer (KTM-team Miglio) in classe S1 e il belga campione del mondo in carica della S2 Gerald Delepine sulla Husqvarna del CH SM di Fabrizio Azzalin. Il transalpino Boris Chambon con la TM factory in S1, il britannico Christian Iddon (Aprilia S2-Pmr-H2O), gli altri francesi ex iridati Jerome Giraudo (HM Honda Giletti Assomotor) e Thierry Van Den Bosch (Aprilia factory), lo spagnolo Jorge Nestor (Yamaha-Evolution-cl. S1), il transalpino campione nazionale Maxime Testu (Kawasaki Supermoto team by Nastedo), e confidiamo di vedere al via anche i fratelli Chareyre con l’iridato S1 Adrien che ci auguriamo ristabilitosi dall’infortunio di fine anno, e il forte Thomas (Team CH Supermoto Husqvarna), così come il belga sempre molto amato dal pubblico italiano, anch’egli ex iridato, Eddy Seel (Suzuki-Rigo Moto).


 


Il programma di sabato prevede pilota in pista dalle ore 9,30 per i rispettivi turni di prove ufficiali, mentre dalle 14,00 scenderanno in pista per le qualifiche. La domenica moto in pista dalle 9,00 con le prime finali riservate ai Trofei Monomarca, seguiranno warm-up e gare finali S2 e S1 fino alle 1700.


Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI