Fuoristrada

Pagliacci (MX1) e Bracesco (MX2) vincono a Faenza la tappa dell’Italiano Fuoristrada

Il Crossdromo Internazionale “Monte Coralli”, che il 23 settembre p.v. sarà teatro della prova di Campionato Mondiale MX1 ed MX2, ha aperto i battenti ai piloti del Campionato Italiano Fuoristrada. Grazie alle ottime condizioni meteo, al supporto e alla gestione del MC Faenza, tutto è scorso via liscio lungo il weekend di gara. Il tracciato, se il sabato presentava nel rettilineo della partenza una zona piuttosto fangosa a causa delle forti piogge delle giornate antecedenti, quest’oggi si è esibito tirato a lucido, merito della perfetta macchina organizzativa, capitanata da Franco Ercoletti ed il presidente Enrico Frattini, che ha ricevuto gli elogi dei piloti e dei team.


 


Nella MX1 continua a mietere successi Alessandro Pagliacci (Honda – Team Salucci Racing) che si dimostra il più forte di tutti. Ha il miglior tempo sul giro e quest’oggi ha saputo gestire con maturità la seconda frazione di gara, attaccando gli avversari al momento giusto: l’unica pecca rimangono ancora le partenze. Roberto Pegoraro (Honda – Del Montagnose) oggi chiude secondo a parimerito col primo, ha un buon ritmo di gara, parte bene, ha un’ottima preparazione generale, forse quest’oggi ha accusato un po’ solo per i cambiamenti del terreno e per il primo caldo estivo. Bella prova per Alessandro Cavandoli (Kawasaki – Castellarano) che raccoglie la sua miglior performance finora, con bronzo di giornata. Luca Malimpensa (Kawasaki – Mouse), è terzo in gara 1 ed un po’ sfortunato in gara 2 dove si attarda in partenza, ma è autore di una grande rimonta.


 


Nella MX2, Federico Bracesco (Honda – Brogliano) vince in gara 2 mentre nella seconda frazione rimane attardato. Quella di oggi è sicuramente la sua prova migliore finora. Eros Doria (Honda – Pardi Racing) si conferma ancora in grado di vincere: realizza il miglior tempo nelle qualifiche, parte male in gara 1 mentre in gara 2 autore di un ottimo avvio, rimane in testa fino a metà gara. Forse necessita solo un po’ di costante allenamento per raggiungere i risultati che merita: un grande rientro nelle competizioni. Alessandro Battig (Honda – Trieste) non brilla nella prima frazione mentre è vittorioso nella seconda, conquistando la sua prima vittoria di stagione. Ottima prova anche per Luca Pretto (Yamaha – Cornedo) che conquista un secondo posto in gara 1 mentre è un po’ attardato nella seconda manche.


 


Al vertice della classifica generale del Campionato Tricolore si conferma ancora Alessandro Pagliacci nella MX1 e passa in testa Alessandro Battig nella MX2, con un distacco di soli 2 punti rispetto a Lorenzo Pedri.


Team Vincitori: Salucci (MX1) e Martin (MX2)


Tra i piloti Gr. B si sono distinti per la MX1 gara 1 Roberto Barale (Honda – Pro Sport Racing) e in gara 2 Mauro Montebelli (Honda – Perfini) mentre nella MX2 hanno vinto le manche Federico D’Attilio (Yamaha – Monterosato) e Andrea Lattanzi (KTM – Pellicorse).


 


Cronache gare:


MX1 Gr. A – 1^ Manche: Conquista l’hole-shot Malimpensa che mantiene la testa fino all’ultimo giro, quando Pegoraro passa al comando e chiude in testa. Pagliacci recupera dopo una brutta partenza e chiude secondo ingaggiando una bellissima lotta nell’ultima curva col primo. Ottima prova per Cavandoli che recupera dalle retrovie ma rimane comunque distaccato di circa 20 secondi dal terzetto di testa. Bella prova anche per Maggiore e Mocini, autori di un grande recupero.


MX2 Gr. A – 1^Manche: Hole-shot per D’Angelo affiancato da Pretto. La gara fila via liscia, con Bracesco in testa fino al termine e Pretto staccato di pochi secondi. Dietro loro Doria perde pian piano terreno, ma riesce a rimanere in terza piazza fino al termine. Perde qualche posizione Scabrosi mentre Bertugli rimonta dalle retrovie. Un po’ in difficoltà Pezzuto, perde posizioni concludendo diciottesimo.


MX1 Gr. A – 2^ Manche: Prima curva per Pegoraro, mentre Malimpensa parte male ma recupera giro dopo giro. In testa subito tedesco che, però, lungo la gara perde posizioni e chiude quarto. Passa in testa Pegoraro e ci rimane fino a 4 giri dal termine, quando Pagliacci con un ritmo strepitoso gli strappa la prima posizione. Terzo Cavandoli. Ottima prova anche per Maggiore e Fappani che rimontano dalle retrovie. Perdono posizioni lungo la gara Tinari e Liardi.


MX2 Gr. A – 2^ Manche: Parte primo Doria che tiene distacco per i primi giri, perdendo man mano terreno. Arriva alle sue spalle Battig che passa in testa all’ottavo giro. Bracesco recupera due posizioni dalla quinta alla terza portando dietro di lui D’Angelo. Ottima rimonta per Settineri, Pedri e Pretto. Arretrato in tredicesima posizione troviamo Redondi.


 


Interviste:


Alex Pagliacci (MX1): “Mentre nella prima ho voluto dare tutto subito per poi trovarmi stanco, nella seconda manche sono stato più tranquillo: mi sono ritrovato in posizione migliore già dalla partenza e poi ho gestito il distacco. Ho dimostrato di avere un ritmo più forte rispetto agli avversari. Peccato per i punti persi nella prima manche. Nel complesso sono molto soddisfatto della mia performance.”


Roberto Pegoraro (MX1): “Sono contentissimo, nel campionato non è cambiato nulla. Son felice perché nei giri veloci ho colmato il divario. Nei tempi veloci io e Alex siamo molto vicini. In gara devo lavorare sulla resistenza. Faccio i complimenti al MC Faenza perché è veramente degno di una pista che ospita il Campionato del Mondo.”


Federico Bracesco (MX2): “La prima manche sono partito nei primi dieci e sono riuscito a recuperare bene e a fare un ottimo risultato, tenendo un buon ritmo. Nella seconda sono partito malino, ho cercato di tenere il ritmo, ma ero molto stanco.”


Eros Doria (MX2): “Sono molto contento, ho fatto registrare ottimi tempi, sono quasi tre anni che non vado in moto, tengo bene sui tempi veloci, ma perdo un po’ sul lungo, nel trascorrere della gara. Ma mi sto allenando duramente”.


Roberto Bianchini (Patron Fx Action): “Giro di boa a Faenza, una gara più bella dell’altra, sono orgoglioso che la Federazione abbia dato a noi della FX Action il mandato di promoter del Campionato. Qui a Faenza sono stati eccezionali, nonostante i giorni di maltempo prima della gara, la pista è stata preparata a puntino. Il numero dei piloti iscritti alle gare si mantiene stabile e questo è il miglior riscontro che stiamo procedendo nella giusta direzione. Le gare sono belle e i giovani emergenti stanno dimostrando le loro capacità. Nella MX2 ci sono molti giovani che rappresentano il futuro e guidano molto forte.”


 


Prossimo appuntamento per il weekend del 30 e 31 agosto ad Arco di Trento (TN), per la quarta tappa del Campionato Italiano Fuoristrada, in programma sul Crossdromo Internazionale “Pietramurata” a cura del MC Arco.