Fuoristrada

Numeri da record per l’apertura del C.I. Motorally

Sono 210 i piloti iscritti alla prima prova del Campionato Italiano Motorally, che si disputerà a Rapolano Terme (SI) nel prossimo fine settimana. Il Motoclub AM Aretina, organizzatore dell’evento, ha predisposto un percorso di duecento chilometri, quaranta dei quali di prove speciali. 

Parte subito alla grande il campionato Italiano Motorally 2009, che domenica 5 aprile vedrà in scena la prima prova stagionale a Rapolano Terme, borgo medievale in provincia di Siena. Sono infatti ben 210 i piloti iscritti, numero in netto aumento rispetto all’anno scorso, che denotano l’ottimo momento che sta vivendo la disciplina.
 
Al via tutti i migliori specialisti nazionali, a partire dal campione in carica Matteo Graziani (KTM – Il Team) che ancora una volta sarà l’uomo da battere. Ci riproverà sicuramente Andrea Mancini (Husqvarna – CF Racing) da due stagioni il più serio antagonista del forlivese, che lo scorso anno si fece sfuggire un titolo ormai certo per un errore nell’ultima prova.
 
Sarà invece assente Angelo Maggi, compagno di squadra di Mancini, bloccato da una fastidiosa ernia al disco. Da tenere d’occhio saranno comunque i piloti del Team Aprilia Giofil, Paolo Ceci, Alex Zanotti e Massimo Chiesa, il “gigante” sardo della TM Luca Manca, l’immancabile Mauro Uslenghi, la giovane promessa Manuel Lucchese, così come Fabio Benetti e Niccolò Pietribiasi.
 
Terreno di “battaglia” della prima prova sarà un percorso di duecento chilometri, tracciato in due anelli che si dirigeranno rispettivamente a sud e a nord di Rapolano. A fare la selezione saranno due prove speciali in linea, rispettivamente di 18 e 17,5 chilometri, oltre a un fettucciato tracciato appena fuori Rapolano, ottima occasione per vedere i campioni all’opera.
var addthis_pub=”federmoto”;