Motitalia

Novità nella continuità – Febbraio 2008

LA FEDERAZIONE SEMBRA UN GIGANTE IMMOBILE. SE SI GUARDA MEGLIO, SI SCOPRE INVECE CHE LE NOVITA’ SI SUSSEGUONO A RITMO CONTINUO. NELL’INTENTO DI RIPAGARE AL MEGLIO LA FIDUCIA DEGLI APPASSIONATI


 


Quando leggete queste righe l’attività sportiva (iniziata con i Campionati Motoslitte e Supermarecross) sarà ripresa in quasi tutte le specialità. Insieme allo sport, prendono avvio anche tutti i Corsi 2008: dal GSSS (che comincia a trovare palesi imitatori, a dimostrazione del suo straordinario successo!), a quelli in pista e fuoristrada, sempre svolti in collaborazione con la FMI. Per ogni proposta siamo in grado di offrire una partecipazione economicamente vantaggiosa a favore dei nostri Tesserati, come potete leggere nella rubrica Attualità FMI e su www.federmoto.it, il sito internet federale.


Parlando di Servizi ai Tesserati, è assolutamente necessario ricordare questa volta la Nuova Polizza Epoca, riservata alle moto di oltre 30 anni iscritte al Registro Storico FMI. Un’offerta assolutamente innovativa, messa a punto insieme al broker assicurativo Marsh, che prevede una tariffa unica (e molto conveniente), valida per tutto il territorio nazionale. La fase di messa a punto è terminata e ancora una volta, a parte le informazioni più importanti pubblicate poche pagine più avanti, trovate tutti i particolari operativi sul sito.


Non basta, perché la polizza d’Epoca si affianca a quella già in vigore per le Moto Moderne, mentre stiamo lavorando attivamente per soddisfare altri bisogni di “nicchia”: se infatti il mondo delle Assicurazioni è complesso (e talvolta ostile, nei confronti di chi paga e vorrebbe servizi “perfetti”) anche i Clienti rappresentano un universo vastissimo, con mille esigenze diverse. E i motociclisti non fanno eccezione.


Nell’ottica di metterci a disposizione di tutti gli appassionati (come già facciamo da tempo, fornendo alcuni servizi a tutti, Tesserati e non) abbiamo deciso di dedicare attenzione particolare al monitoraggio dei Forum su internet. Se ne leggono di tutti i colori, ovviamente, perché “sparare” via posta elettronica opinioni, richieste, commenti via computer non costa nulla e si ottiene anche una certa audience. Noi leggiamo e, quando siamo tirati in ballo in modo particolarmente diretto, rispondiamo argomentando con chiarezza le nostre posizioni. Qualcuno sembra cominciare a darci attenzione. Non lo facciamo per avere ragione. Ma perché siamo convinti che nel rapporto con gli appassionati sia essenziale ripagare la fiducia che riceviamo. Lo facciamo mettendoci a disposizione di chiunque si rivolge a noi, con chiarezza e trasparenza. Un punto fermo del nostro modo di lavorare.


Sulla continua spinta della sede centrale, anche la nostra organizzazione periferica cresce e migliora. Nelle pagine seguenti trovate i resoconti delle Premiazioni curate dai diversi Comitati Regionali. Non più semplici occasioni per trovarsi a pranzo insieme, ma cerimonie ben organizzate, in località spesso di prestigio, ricche di protagonisti e di appassionati, con ospiti importanti e Autorità che partecipano volentieri, consapevoli di trovare il pubblico delle grandi occasioni. Non ci accontentiamo, naturalmente, e chiediamo ai Comitati Regionali di mantenere questo livello di efficienza per tutto l’anno e in tutte le attività svolte. Siamo convinti di ottenere risultati concreti, anche in questa direzione.


Ultimo pensiero su tre attività che meritano attenzione: inizia il terzo anno di Junior GP, una “scuola verso il successo in pista” che ha dimostrato a tutti come si possano organizzare le cose, ma ha anche “obbligato” tanti aspiranti campioni a confrontarsi con le difficoltà di emergere in uno sport vero, che non fa sconti a nessuno, se non si è abbastanza competitivi. Una sicura scuola di vita, oltre che di sport. Insieme a Junior GP, torna dopo lo scorso anno il Progetto Honda HIRP, un’altra “scuola”, con qualche differenza di impostazione ma con obiettivi altrettanto chiari: fare divertire tutti i partecipanti e fare emergere i migliori. Il progetto cresce, nel 2008 praticamente raddoppia e non possiamo che appoggiarne in pieno l’attività. Da ultimo, si affaccia in pista il “New Challenge”, iniziativa che si annuncia importante, anche questa tesa a fare divertire i partecipanti, ma anche a creare “piloti consapevoli”. Ogni attività seria e “coraggiosa” è benvenuta, da parte nostra. Di conseguenza, un convinto e cordiale augurio di Buon Lavoro a tutti gli Organizzatori.