Novità nel Supermoto Italiano 2009

La Commissione Tecnico Sportiva Nazionale della Federazione Motociclistica Italiana, riunitasi a Roma, ha definito la stagione sportiva 2009. Sono state decise alcune novità nella Supermoto. La più importante prevede la disputa di un Campionato Italiano e di un Campionato Internazionali d’Italia.


 


L’attività Supermoto 2009 prevede 4 categorie, con le seguenti caratteristiche:


– S1, S2. Sono ammessi i piloti con Licenza Elite. Possono partecipare piloti con Licenza di Paesi aderenti alla UEM. Sono previste 6 prove, articolate su 12 gare.


– S4, S5. Sono ammesse le Licenze Supermoto Elite, Fuoristrada Under-Over 21. Sono esclusi i piloti classificati nelle prime 15 posizioni dei Campionati Italiani S1 e S2 dell’anno precedente. Sono previste 6 prove, articolate su 12 gare.


Pneumatici. Il numero di pneumatici utilizzabili in ogni gara è limitato (come in precedenza) a: n. 6 pneumatici per S1/S2; n. 2 per S4/S5. I motocicli delle categorie S4/S5 potranno utilizzare esclusivamente pneumatici di uso stradale. I partecipanti agli Internazionali potranno utilizzare due pneumatici nuovi, purchè rispondenti ai requisiti di conformità.


Durante le prove ufficiali del sabato non è obbligatorio l’uso degli stickers sugli pneumatici.


 


Campionato Italiano Supermoto


Gare. In ogni prova di Campionato: le categorie S1/S2 disputano due gare, con durata 15’ + 2 giri; le categorie S4/S5 disputano due gare, con durata 10’ + 2 giri.


Classifiche. La classifica finale tiene conto di tutti i risultati acquisiti in tutte le gare disputate. Campione Italiano viene nominato il pilota in possesso di passaporto italiano che ha totalizzato il maggior numero di punti al termine del Campionato.


 


Campionato Internazionali d’Italia


Gara. Viene disputata in ogni giornata una gara finale, con durata 15’ + 2 giri. Sono ammessi i primi 16 classificati (per somma di punti) della S2 ed i primi 16 (somma dei punti) della S1 della gara di Campionato Italiano, compresi i piloti stranieri.


Classifica. La classifica finale tiene conto di tutti i risultati acquisiti in tutte le gare disputate. Campione degli Internazionali d’Italia è chi totalizza il maggior numero di punti al termine del Campionato. I punti vengono assegnati a tutti i piloti (italiani e stranieri). Questo Campionato mette in palio un montepremi finale e separato.


 


Qualora  la FIM  (Federazione Internazionale) decida di apportare modifiche radicali al Regolamento del Campionato del Mondo, la FMI (Federazione Italiana), sentito il parere delle Industrie e dei Team, si riserva la possibilità di introdurre eventuali variazioni a quanto annunciato qui sopra.

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI