Moto Club

Newsletter MotoLiguria del 27 settembre 2016

News-1 Al Mottaccio del Balmone lo spettacolo lo fa il pubblico

La collina che ha contraddistinto il Comune di Maggiora in tutto il mondo ha riassaporato sabato e domenica scorsi i fasti di un tempo. L’edizione iridata del 2015 aveva suscitato qualche dubbio, fugati già al sabato con una invasione di pubblico inaspettata. Sull’onda dell’evento , quale anniversartio della mitica edizione del Motocross delle nazioni 1986, si sono presentati al Mottaccio giovani e vecchi appassionati, tantissimi gli stranieri, fare una stima è difficile ma a bordo pista non c’era alcuno spazio così come nei parcheggi, molti veramente remoti. Il Motocross delle nazioni 2016 dal punto di vista agonistico non è stato all’altezza di quello offerto dal pubblico, ma neppure sportivamente parlando a quello del 1986; quello fu dominato dal Dream Team USA, Johnny O’Mara, Ricky Johnson & David Bailey, che monopolizzarono le tre manches come 1° e 2° posto, nessun salto abbinato sul traguardo con saluto, ma anzi un incidente stupido che avrebbe potuto avere conclusioni tragiche allo statunitense Jason Anderson. Anziché festeggiare la sua vittoria con un bel trip lo yankee ha indugiato sotto al traguardo ed un altro concorrente gli è letteralmente saltato sulla testa. Ciò ha privato la giornata di un leader ed il team USA della vittoria che avrebbe potuto essere alla sua portata; ne hanno beneficiato i francesi Febvre, Paturel, Paulin, per altro tutti e tre più performanti dei rivali, fregando gli olandesi sul filo di lana, Italia quinta ma non poteva fare di più neppure se Cairoli avesse vinto tutte due le manches, comunque Tony è 1° nella MXGP. Resta drammatico il gap tra Tony e gli altri azzurri; Cervellin e Bernardini hanno fatto il loro onesto dovere ma sono molto lontani dai Top 10. Al ritiro del siciliano si aprirà un periodo di vacche magre a meno che non salti fuori qualche talento, come fu per lui, la programmazione del nuovo Cairoli per ora ha fallito su tutti i fronti. Hanno provato invece a carpire i segreti dei riders impegnati a Maggiora i ragazzini dell’Off Road School Calvari; Cristiano Doimi ha dato vita ad una interessante iniziativa raccogliendoli nel circuito Roberto Parodi. La bellissima giornata passata nel crossodromo del MC Calvari é iniziata come corso teorico pratico, sessioni di tecnica e ride handling, finita con la simulazione di manche, però nel mentre tutti gli Junior ipnotizzati avanti al maxi schermo ove Tecnici, presenti anche Managlia e Vescia, commentavano con loro le tre manches. Domenica prossima alcuni dei presenti potranno gareggiare nella stessa pista che ha appena visto rivali tanti campioni; a Maggiora si svolgerà il Red Bull MX Superchampion, gli organizzatori hanno ammesso in rappresentanza della Liguria nella classe MX2 Marco Bagnarelli e Niccolò Armellino, nella MX2 Over 21 Mattia Moretti e Fabio De Luca, nella MX2 Under 21 Andrea La Scala e Stefano Guardone, nella 125 Under 17 Filippo Pianviti e Salvatore Mammoliti, nella 65 Debuttanti Matteo Borghi ed Elvin Pelloux, nella 65 Cadetti Edoardo Alcaras, Matteo De Sanctis e Luigi Soldati, nella 85 Junior Edoardo Crosa, Manuel Colombo e Giacomo Benzini, infine nella 85 Senior Giovanni Revelli e Federico Pelacchi. Nella stessa giornata il MC Sassello ripeterà la gara interregionale a coppie “Corri con Joes”, terzo memorial-day del Presidente Macciò, precedentemente rinviata per maltempo.

L’intera news sul sito fmiliguria.it