Fuoristrada

Newsletter MotoLiguria del 21 ottobre 2014

 News-1 Liguria prima nel Trofeo delle regioni Junior

Dopo sei anni la rappresentativa ligure Under 23 torna vincitrice del massimo campionato Under 23 per squadre regionali. Enduro ben organizzato dal MC Azeglio quello disputato a Viverone, fondo umido ma giornata perfetta per correre, coda d’estate. E finalmente Gerini, Simone Martini, Luigi Maule hanno trovato i loro eredi , lasciando a Luca Rovelli il testimone e l’onore di aver vinto due titoli. Alessandro Vescia ha studiato una trasferta efficace in tutti i sensi, puntare alla vittoria Under e far fare esperienza ai più giovani nella Over; obiettivi centrati. Come nel 2008 anche nel 2014 la squadra era composta da piloti ponentini, gli imperiesi Andrea Martini, Matteo Rossi, Davide Soreca, il savonese Luca Rovelli. Martini ha dovuto sfortunatamente ritirarsi nelle prime fasi della gara, il suo cinquanta non andava avanti; non c’è più stato il jolly da giocarsi, ma gli altri tre non hanno avuto tentennamenti ed hanno chiuso con oltre un minuto di vantaggio sulla squadra piemontese, terza Sicilia. Sono rispettivamente classificati , Soreca 1° E1 2T, Rovelli 2° E1 4T, Rossi 5° E2; Davide ha fatto valere il triplete  dando parecchio distacco al secondo, Luca ha fatto una delle più belle gare della stagione, Matteo si è difeso. Decimi i ragazzini messi in campo nel Team Over 23, ma vediamo le loro posizioni, tutti sotto il podio , di poco Mattia Rovere (4° 50), poi seguono nella Cadetti 8° Giacomo Pannocchia, 9° Elia Rossi, 13° Edoardo Cavicchi, Gabriele Vescia (9° E1 2T), Leonardo Devincenzi ritirato caduta una caduta .

Presenti e numerosi i Moto Clubs, si sono classificati nelle migliori quindici le squadre del MC della Superba (12°, Andrea Bruzzo, Luca Orbani, Alberto Costa), Calvari (13° ,Roberto Tassano, Massimo Sanguineti, Gabriele Sanguineti), Tigullio (14°, Stefano Maia, Francesco Maccagno, Enrico Raggio), Superba B (20°, Giovanni Garlet, Luca Grasso, Francesco Castagnola). Tra questi citiamo le buone prestazioni di Luca Pavone 3° 50, Gabriele Sanguineti 4° E1 4T, Enrico Raggio 11° E1 4T, Stefano Maia 7° E2, Alberto Costa 8° E3, Maurizio Bonetto 9° E3, Massimiliano Sanguineti 10° E2, Andrea Bruzzo 12° E3, Luca Orbani 15° E2, Silvio Volpato 15° E3.

Domenica prossima lo sport territoriale tornerà con la terza prova Trofeo provinciale Fast Enduro; il MC Fuoringiro metterà in palio il Trofeo Celeste Visca con partenza da Moisio di Vezzi Portio alle ore 10, sei giri ed altrettanti Enduro test. Infine una grande festa ha occupato giovedì scorso Davide Soreca, festeggiato nella Sala Rossa del Palazzo del Parco.

Il diciannovenne di Sasso di Bordighera ha condiviso con oltre duecento amici e conterranei la sua fantastica stagione; è stato premiato con una speciale pergamena consegnata dal Sindaco Giacomo Pallanca, dal Vice Massimiliano Bassi e da vari Assessori tra cui l’organizzatore dell’evento Fulvio Debenedetti.

News-2 Chiude il C.I.V., male Oppedisano, bravo Muzio

Sabato e domenica la pista del Mugello ha ospitato l’ultima due giorni del Campionato Italiano Velocità , messa in dubbio dalle avverse condizioni climatiche. Luca Oppedisano (Genova) sfortunatissimo anche in queste due occasioni, torna con due zeri che vanno ad aggiungersi al doppio zero di Misano; la cronaca di gara-1, è scivolato probabilmente su olio perso da altri , non potendo ripartire , in gara-2 è stato tamponato a 4 giri dalla fine da Giugovaz quando era in buona posizione a ridosso dei primi.

Luca scende da 8° a 9° della Supersport, una stagione da dimenticare in fretta , cinque zeri su dieci manches è troppo rispetto ai combattivi anni precedenti, unica soddisfazione 1° posto nella prova Mugello-2. Il gentleman rider Marco Muzio (Pro Recco Racing)si è ritirato in gara-1, mentre in gara-2 è arrivato al 12° giro al 3° posto poi è calato, 8° al traguardo. Marco migliora da 11° a 10° Superbike, un buon campionato macchiato da due ritiri, Vallelunga-2 e Mugello-3 , si classifica avanti a Poggiali ex campione del mondo!

Bravi sulla pista toscana pure Federico Sandi (14° e 4° Superbike), Kevin Manfredi (12° e 6° Supersport) all’esordio nel C.I.V., Marco Baldassarre al sabato 3° nella 125 2T.

News-3 Trial delle regioni a Gualdo Tadino

Il Trial termina la stagione in Umbria , in provincia di Perugia, con la disputa del Trofeo delle regioni al quale la nostra rappresentativa si presenterà con due squadre giovanili impegnate nella CRG. Team 1 tutto ingauno, in gara i rappresentanti del MC Albenga Dario Doglio, Andrea Moretto, Alessio Lo Presti, Team 2 tutto genovese con i piloti del MC della Superba Francesco Castagnola, Salvatore Scopelliti, Federico Strocchio.

Intanto Sergio Parodi sta preparando la premiazione dei campioni nella quale sarà ufficializzata una iniziativa in favore di Montaggio, località che ha patito pesantemente l’ultima alluvione ed è sempre stata epicentrica per l’attività del MC della Superba. Supportiamo intanto la raccolta che il Comitato Alluvione Montoggio ha proposto su web, visitate il sito www.alluvionemontoggio.it

News-4 Angelo Navacchi punto di riferimento Epoca a Genova

Angelo Navacchi , conosciuto operatore del settore , è stato promosso Referente del Registro Storico FMI e quindi potrà assistere chi voglia iscrivere il proprio mezzo ; prossimamente sarà stabilito un FMI Point di consulenza , permanente, presso Genova Marassi. I suoi recapiti sono 010 8363430, 3489151818, clan-euromoto@virgilio.it . Domenica scorsa Sciarborasca ha ospitato in Via Falcone cinquanta ragazzini che hanno partecipato all’evento “Bimbi in moto”, un’altra manifestazione promozionale che sta rendendo questa società tra le più attive e cultori della attività giovanile. Grande successo per la 25ma edizione del Motogiro “quasi gastronomico” della strega; alle 8,30 Piazza IV Novembre a Taggia era già piena ed erano pronti a partire poco dopo per gli 85 chilometri della “grande classica” di fine stagione. Il Moto Club Valle Argentina ha contato 1842 appassionati, ricalcato il percorso della sua prima edizione, tornato a concludersi a Triora, da dove mancava da alcuni anni. La splendida giornata di sole, calda e quasi primaverile, ha naturalmente contribuito al successo della manifestazione, presente un po’ tutto il mondo motociclistico nelle sue tipologie. Dalle 9,30 partenze dei partecipanti che si sono inizialmente portati ad Imperia lungo la via Aurelia. Da qui hanno risalito la Valle dell’Impero fino a Cesio dove è iniziata la parte più bella e spettacolare: prima il colle S. Bartolomeo e poi il Colle d’Oggia. La prima sosta è stata a Carpasio per lo spuntino a base di focaccia e sardenaira, poi nuovamente in sella per ridiscendere nella Valle Argentina e raggiungere Molini di Triora. Nuova sosta gastronomica per l’aperitivo e infine l’ultimo balzo verso Triora per il pranzo; la manifestazione si è conclusa con una simpatica caccia al tesoro lungo le piazze e i carruggi di Triora, notevole la presenza di motociclisti francesi, ma anche parecchi i convenuti da Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana e Lazio. Svolgimento tranquillo e regolare della manifestazione, senza che alcun incidente, tranne alcune innocue scivolate, abbia rovinato la giornata, special thanks per la Pro Loco Verdeggia. Citazione dovuta anche all’evento del MC Polizia di Stato , che tramite la delegazione di Palermo ha dato vita alla seconda edizione motopasseggiata “Ruote libere in moto senza barriere” in collaborazione con l’Unione Ciechi e Ipovedenti.

News-5 Ripristino e soccorso, fiori all’occhiello del Savonese

Oggi parliamo di quello che è successo nell’ultima settimana in provincia di Savona , che si pone all’avanguardia per alcune tematiche off road. Quante volte da Presidente della Commissione Normative Fuoristrada ho detto in giro per l’Italia che è fondamentale mettere in pratica ciò che tutti sappiamo , non essere visitatori passivi dell’outdoor ma attivi. Il MC Cairo Montenotte lo ha dimostrato ampiamente in precedenza ma voglio informare che a Dego in collaborazione con il Consorzio Interpoderale locale è stato attuato dai soci del club un ripristino mirato di alcune strade boschive. Ezio Bergero, Franco Berretta, Roberto Borreani ed altri soci hanno lavorato una giornata intera eliminando rami e rovi, liberando alcuni chilometri di una strada, permettendo che la stessa fosse percorribile. Vanni Oddera è di Pontinvrea, uno dei freestyler più conosciuti al mondo, tra i più impegnati nel sociale tramite il suo progetto Mototerapia indirizzato ai ragazzi diversamente abili, questa volta ha dato dimostrazione di quanto sia importante poter contare su motociclisti che conoscano bene il territorio . Un anziano fungaiolo si è perso nella sua zona, è stato cercato a lungo sinché nella notte hanno bussato a Vanni; ha indossato casco e stivali e si è lanciato nella notte, trovandolo dopo alcune ore infreddolito ma vivo e vegeto nei boschi di Mioglia…ma ci sono voluti quasi cento chilometri di off road prima di trovarlo. Bravo Vanni , l’esempio va introdotto ovunque, squadre di motociclisti che conoscano bene il territorio sono funzionali per diversi scopi. Già in passato trialisti in Val Varenna o Val di Vara hanno palesato che anche i fuoristradisti possono essere utili in casi di primo soccorso e ricerca quindi con ruoli da Protezione Civile. In sede locale, Valle Scrivia,  vi sono casi come il MC della Superba e la Vigilanza Antifuoco , ma ancora troppo rari. Bisogna che i Moto Clubs ed anche singoli gruppi di associati si facciano avanti.