Loading...

Newsletter MotoLiguria del 16 dicembre 2014

News-1 Festa del Motocross a Cogoleto 
La cerimonia di Premiazione dei campioni liguri Motocross è stata un successo senza precedenti, auditorium pieno e tanta gente in piedi o fuori del salone,  a significare la partecipazione e l’interesse.
La giornata è iniziata al mattino con la conferenza programmatica di specialità, alla quale hanno presenziato tutti i Moto Clubs rappresentati nel campionato , molti organizzatori e gestori di piste, oltre ai licenziati maturi o teen-agers.
Nessuna critica nei confronti della Commissione per l’edizione 2014 del Regionale, mentre l’argomento sicurezza ha tenuto banco , e ci saranno ancora dieci giorni per proporre a Colombo suggerimenti pratici per migliorare questo importante tema.
Per quanto concerne il 2015, la proposta di Michela Colombo ha trovato la platea concorde su di un sano ridimensionamento , soprattutto “chilometrico” ovvero gare più vicine, al più nelle immediate vicinanze dei confini liguri, così come dividere i Senior in quattro fasce dai Top agli Amatori a seconda di un calcolo matematico sulle recenti classifiche.
Tema sempre controverso il Trofeo provinciale, la proposta della coordinatrice ha scioccato positivamente i presenti, bisognerà ancora limare qualche punto ma l’idea è buona , l’utilizzo dei crossodromi minori anche, bisogna capire l’ottimale opzione delle teste di serie e delle squadre, nei prossimi dieci giorni c’è ancor tempo per proposte, poi uscirà la bozza definitiva di questo campionato territoriale che avvierà la stagione prossima, nell’interesse di tutti i contendenti.
Oltre cento i presenti al pranzo di beneficenza a favore di Lorenzo Picasso, buon incasso e grande signorilità e solidarietà da parte del gestore del Ristorante Pizzeria “Il Palazzetto” , Biagio Maggio, che ha devoluto l’incasso alla causa .
La famiglia ligure del Motocross si è stretta intorno a Lorenzo , questo contributo sarà destinato ad abbattere le barriere architettoniche della casa di Uscio.
Da sottolineare le pochissime assenze nel pomeriggio per la premiazione , dagli Junior ai Senior tutti felici di salire sul palco dell’ auditorium gremito che il Comune di Cogoleto ha gentilmente messo a disposizione, con la perfetta regia del MC Sciarborasca ed il consueto coordinamento di Felice Vernazza.
Da sottolineare che in extremis è stata variata la classifica finale Amatori in quanto è emerso un errore nelle classifiche di una giornata, che il servizio cronometraggio ha sportivamente riconosciuto, nell’ordine sono saliti sul podio Leonida Pumilia, Marco Castronovo, Fabio Carraro. 
Numerosi i premi speciali, caotica infine, ma la vera essenza dell’ottimo lavoro fatto dalla Commissione sportiva e dal Settore tecnico , la premiazione dei ragazzi che hanno partecipato ai corsi teorico pratici; veramente tanti, come sottolineato dal premiatore ufficiale il Vicepresidente della FMI Fabio Larceri.
Clicca qui per classifica Amatori

News-2 Agostini, Cairoli, Fontanesi: Collari d’Oro CONI
 Si è svolta ieri presso la Sala d’Onore del CONI a Roma la cerimonia di consegna dei Collari d’Oro al Merito Sportivo per atleti, uomini di sport e società, che si sono particolarmente distinti nel corso del 2014 e della loro carriera.
A rappresentare il motociclismo, tre grandi campioni: Giacomo Agostini, Antonio Cairoli e Kiara Fontanesi, accompagnati dal Presidente della Federazione Motociclistica Italiana, Paolo Sesti.
Agostini ha ritirato il Collare d’Oro alla carriera, nato a Brescia il 16 giugno 1942, è il pilota che vanta il maggior numero di titoli mondiali conquistati: quindici. Tra il 1966 e il 1975 è stato capace di vincere 7 Campionati del Mondo nella classe 350 cc e 8 nella 500 cc. Nella sua carriera, ha ottenuto oltre 300 vittorie.
Cairoli e Fontanesi lo hanno ricevuto per aver conquistato quest’anno i rispettivi Campionati del Mondo di Motocross (MXGP e Mondiale Femminile); il Tony nazionale è nato a Patti (ME)il 23 settembre 1985, è otto volte Campione del Mondo di Motocross, e dopo i titoli iridati ottenuti nel 2005 e nel 2007 nella MX2, si è imposto ininterrottamente nella classe regina (prima MX1, poi MXGP) dal 2009 ad oggi.
Fontanesi è nata a Parma il 10 marzo 1994, si è imposta tre volte nel Campionato del Mondo Motocross Femminile, prima di essere protagonista assoluta a livello mondiale dal 2012 ad oggi, ha conquistato tre Campionati Italiani Femminili (2008, 2010 e 2011).
La premiazione è stata effettuata dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi. Durante la consegna dei Collari d’Oro ai piloti, il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, ha sottolineato l’impegno della Federazione Motociclistica Italiana nel sostenere i giovani emergenti nelle varie specialità con il progetto “Team Italia”, che va dal Motomondiale con il San Carlo Team Italia e ora  si concretizza anche nell’offroad.

News-3 Linee guida FMI per l’attività sportiva giovanile
Si è tenuta giovedì a Roma, presso il Palazzo delle Federazioni Sportive Nazionali di Viale Tiziano, la riunione della Commissione Sportiva Nazionale FMI per la definizione della programmazione operativa dell’attività tecnico-sportiva 2015.
Per l’attività giovanile regionale il Presidente del Settore Tecnico concorderà direttamente con i Comitati Regionali sia i programmi relativi all’attività giovanile sia i nominativi dei tecnici del Settore che opereranno nell’ambito delle loro regioni, al fine di svolgere  al meglio il compito di ricerca, promozione e sviluppo dell’attività motociclistica.
Fermi restando i rispettivi progetti di sviluppo già definiti e operativi, verrà attuato un coordinamento di tutta l’attività di Alto livello delle diverse specialità per una chiara condivisione dei programmi e per mutuare le rispettive esigenze ed esperienze, per ottimizzare le risorse e migliorare alcuni aspetti della preparazione di base sia dal punto di vista atletico che formativo.
Sono stati poi illustrati i programmi 2015 delle diverse discipline sportive.
Enduro:con il rilancio del “progetto Team Italia” i giovani supportati dalla FMI saliranno a 14, un numero ben più consistente rispetto a quello degli anni passati. L’obiettivo è far crescere gli atleti prima dal punto di vista umano, poi professionale. In questa disciplina, così come nelle altre, nel corso dell’anno i Tecnici FMI saranno affiancati da piloti di alto profilo e ancora in attività che potranno dare ai giovani dimostrazioni e consigli pratici.
Sono previsti contributi legati alla partecipazione ad ogni gara del rispettivo programma e rimborsi spese forfettari per ogni giornata di allenamento. Sono previste 3 “ fasce”: Enduro World Championship – età 18/21 – Cat.Youth Cup/Junior Under 23              
– Enduro European  Championship – età 16/20 – Cat. Under 20 -  125cc e Junior – Categoria 50cc.    Assoluti/Under 23 – 50 cc.   
Motocross: molte le novità nel Motocross. Il Progetto “Primi Passi” iniziato, con un corso pilota a Montevarchi (AR) nei mesi scorsi, proseguirà anche nel 2015 in diverse regioni italiane. Lo scopo di questa attività è far avvicinare i bambini alla pratica sportiva in tutta sicurezza, dando anche un possibile sviluppo a coloro che hanno partecipato ai corsi “Hobby Sport” e permettendo loro di frequentare quattro lezioni in cui possano imparare le basi del motociclismo.
E’ stata illustrata la nuova programmazione del Campionato Italiano Junior Minicross, con l’introduzione delle selettive, la suddivisione del territorio in due aree (nord e centro-sud) e tre finali nazionali. Ma soprattutto verrà posta la massima attenzione al rapporto da instaurare e sviluppare con tutto l’ambiente (genitori, piloti, team). L’intero programma verrà gestito dal  Gruppo di Lavoro Autonomo presente ad ogni appuntamento e che avrà il compito di coordinare ogni aspetto dell’attività sia dal punto di vista tecnico che sportivo; è stato definito un programma tipo del weekend di gara che prevede l’introduzione di una serie di briefing dedicati, per illustrare le norme sportive, gli aspetti tecnici e di comportamento in pista nonché gli aspetti medico-sanitari alla presenza di un medico fisso e dedicato.
In questo quadro di sviluppo e di rilancio dell’attività giovanile sono stati definiti accordi, con la TM e il De Carli Racing Junior Team, che avranno una doppia valenza: da una parte, il supporto (ancora una volta) della FMI ai giovani piloti emergenti italiani; dall’altra, la possibilità per i più giovani di ambire ad entrare a far parte di due Team di alto livello che potranno supportarli con la loro grande esperienza e professionalità all’inizio della loro attività internazionale.
Velocità: confermata la formula del Campionato Italiano Velocità, le novità più importanti riguardano la ristrutturazione dell’attività giovanile. Prenderanno infatti il via due Campionati Interregionali Minimoto (Emilia Romagna, Marche, Veneto, Lombardia e Lazio, Toscana, Campania) che fungeranno da preparazione al CIV Junior Minimoto, il quale sarà suddiviso in 5 classi: Debuttanti (categoria entry level, 8-11 anni), Cadetti (8-10), Junior (9-11), Open (Open A e Open B per minori di 25 anni) e Amatori (Amatori A e Amatori B; 25 anni compiuti). Confermata la MiniGP, verrà introdotta la classe PreMiniGP che prevede, in base ad un accordo con un primario partner tecnico, la possibilità di gareggiare con una moto estratta il giorno della gara e a costi molto competitivi.
Trial: sono state attentamente analizzate alcune problematiche emerse, per le quali sono state programmate idonee soluzioni; analogamente, è in fase di avanzata definizione un programma di ristrutturazione dell’attività giovanile.
Si è rilevato che, non da oggi, il settore è attraversato da un generale malcontento e insoddisfazione dovuti probabilmente anche a carenze in termini di comunicazione; questa situazione potrà essere risolta nei tempi più brevi, fermo restando che l’intero settore dovrà essere maggiormente disponibile ad esaminare le eventuali proposte di sviluppo senza arroccarsi  su posizioni fisse e immutabili.

News-4 FMI lotta per il collezionismo d’epoca
Trentasei emendamenti ed un Ordine del Giorno per chiedere al Governo di rivedere l’articolo 3, comma 33 della Legge di Stabilità, che prevede di reintrodurre la tassa di proprietà per i mezzi di interesse storico e collezionistico tra i venti ed i trenta anni. E’ questo il risultato dell’impegno della Federazione Motociclistica Italiana e dell’ASI nel contrastare la proposta governativa di far pagare il bollo a tariffa piena ai mezzi di vent’anni. La FMI sta facendo un’opera di sensibilizzazione nei confronti dei Senatori, affinché cancellino questo articolo che, se fosse approvato, porterebbe alla demolizione tanti veicoli di interesse storico e collezionistico conservati con amore dai proprietari; anche in virtù del fatto che, se tali mezzi non circolano sulla pubblica strada, non sono tenuti al pagamento del bollo.
Il Senato ha reagito positivamente alle nostre istanze ed attualmente la Commissione Bilancio sta esaminando 36 emendamenti presentati da forze trasversali. In aggiunta è stato approvato un Ordine del Giorno che impegna il Governo a rivedere la proposta, prevedendo la tassazione agevolata, premiando i veicoli che sono conservati in maniera adeguata.
Ovviamente la situazione è ancora in sospeso e attende il vaglio della Commissione Bilancio prima e dell’Aula del Senato poi, ma siamo felici di poter registrare una notevole sensibilità da parte dei Parlamentari che hanno accolto le nostre istanze, andando anche contro il parere negativo del Governo che, dalla reintroduzione della tassa di proprietà, conta di poter avere maggiori entrate pari a circa 78 milioni di euro. Una previsione, secondo la FMI, del tutto non corrispondente al vero, in quanto se venisse tolta l’agevolazione attuale, molti mezzi sarebbero demoliti o venduti all’estero.

News-5 IGAST: i corsi 2015 per gli istruttori di guida
La FMI, con il proprio Settore Promozione e Sviluppo, ha istituito nel 2014 il profilo degli Istruttori di Guida per Attività Sportiva Territoriale in Fuoristrada (I.G.A.S.T.). Nel corso del 2015 saranno organizzati i primi corsi, la frequenza dei quali è un requisito essenziale per poter poi sostenere i test che, se superati, potranno consentire l’iscrizione al relativo Elenco.
Secondo quanto contenuto nel Regolamento (scaricabile dai link in coda al testo) si tratta di un nuovo profilo di Istruttore riconosciuto dalla FMI che avrà il compito di accompagnare in percorsi fuoristrada i tesserati, trasmettendo loro i principi necessari per una corretta fruizione del territorio, nel rispetto delle norme che regolano la circolazione offroad. L’Istruttore in oggetto potrà svolgere il proprio compito solo ed esclusivamente in favore di tesserati FMI e solo sotto l’egida di un Moto Club.
Questi i principi basilari sui quali poggia il corso e l’attività che la Federazione sta cercando di attivare, anche all’interno di un più ampio progetto che riguarda le Politiche Istituzionali. La FMI sta infatti provando a soddisfare svariate esigenze proprie degli appassionati provenienti dai diversi territori nazionali che, ormai per consuetudine, sono coinvolti in attività fuoristradistiche e, cosa fondamentale, dei diversi enti statali e territoriali, che sono gli interlocutori principali nello sviluppo del settore e dei relativi progetti.
Il Settore Promozione e Sviluppo attende pertanto le richieste di partecipazione ai corsi, corredate di una breve presentazione personale della propria attività in fuoristrada praticata a livello sportivo-agonistico o solo amatoriale. Le richieste dovranno pervenire agli indirizzi segnalati entro il 30 gennaio 2015.
Solo dopo il decorso del predetto termine il Settore Promozione e Sviluppo provvederà alla stesura di un calendario dei corsi 2015 e potrà comunicare date e sedi degli stessi.Gli interessati che avranno inviato regolare richiesta di partecipazione riceveranno una comunicazione dettagliata che permetterà al singolo di aderire ad uno dei corsi che saranno costituiti.
I partecipanti al corso I.G.A.S.T., nella fase di iscrizione al singolo corso ed al fine di regolarizzare la propria adesione, dovranno provvedere al pagamento di una quota di partecipazione pari ad € 100,00, oltre a sostenere i propri costi di vitto e alloggio.
Per ottenere l’inserimento nell’Elenco I.G.A.S.T., coloro che avranno frequentato il corso e superato i test finali, dovranno pagare una quota annuale pari ad € 150,00 così come previsto dalla circolare del Consiglio Federale.
Maggiori informazioni su http://www.federmoto.it/home/ctl/details/mid/702/itemid/19680.aspx

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI