Fuoristrada

Nel weekend ultimo round per gli Internazionali Supermoto 2009

Gran finale di stagione per il tricolore che torna nello spettacolare circuito di Ottobiano per disputare la sesta e ultima prova della stagione.

Sabato 12 e domenica 13 settembre si terrà a Ottobiano in Lombardia, la sesta e ultima prova degli Internazionali d’Italia Supermoto validi per l’assegnazione dei campionati italiani della specialità, che vedrà, come sempre, la partecipazione dei migliori piloti in campo internazionale.

Al comando delle classifiche di campionato sono in questo momento il pesarese campione con una prova di anticipo Ivan Lazzarini (HM Honda Racing) in classe S1, dove si è imposto consecutivamente per ben otto volte su dieci, dovendosi arrendere all’ultima prova alla supremazia dei due piloti locali Fabio Balducci (Suzuki-Lux Performance) e Fabrizio Bartolini (Husqvarna-Team Pergetti). Seconda e terza posizione in graduatoria per i due poliziotti bolognesi, Massimo Beltrami e Christian Ravaglia, entrambi in sella alle moto Aprilia del Team Evolution.

In classe S2 è il bresciano già campione Davide Gozzini (TM-747 Motorsport) a comandare in testa grazie a nove vittorie su dodici manche disputate, dovendosi arrendere alla penultima manche alla supremazia di un sorprendente Paolo Gaspardone (Honda-TDS Faor), che si trova ora in terza posizione dietro al pesarese Lorenzo Mariani (TM-MRC).
Capofila nella graduatoria internazionale, con il titolo ancora da assegnare e la lotta Italia-Resto d’Europa che sarà tutta da giocare sino all’ultima curva, con la partecipazione dei migliori finalisti di ogni gara, è Ivan Lazzarini che precede i due francesi iridati Thierry Van Den Bosch (TM-747 Motorsport) e Adrien Chareyre (Husqvarna-Team Azzalin) davanti a Davide Gozzini (TM-747 Motorsport).

Al fianco del torneo della massima categoria, anche i due campionati italiani Supermoto S4 e S5 che continuano a regalare forti emozioni grazie alle belle sfide che si rinnovano ad ogni appuntamento. Nella S4 è un grande Marco Animento (KL-Kawasaki – Team C.P. Racing by Motorace) ad animare la stagione, il maceratese nonostante una squalifica all’ultima prova ferrarese rimane saldamente al comando davanti all’altro marchigiano Cristiano Lupacchini (Honda) e Mauro Cucchietti (Yamaha).
In S5 l’abruzzese Mattia Martella (Ktm-Team Motoracing) guida la fila a 8 punti di vantaggio da Alessio Piccinato (Aprilia) e Fabio Gazzarri (Yamaha).

Come ad ogni appuntamento, gli Internazionali riservano un programma interessante fatto anche di altre sfide, come quelle offerte dai tre trofei monomarca Honda, Suzuki e Aprilia che si stanno rivelando molto agguerrite. Nell’Honda la terna di piloti che sta monopolizzando la stagione è capitanata dal vincitore delle ultime due prove Diego Monticelli, che precede Orlando Gattazzo e Matteo Traversa, gli unici che sinora hanno vinto una manche.

Nel Trofeo Suzuki, challenge che prevede tre manche finali per ogni appuntamento, è ora Simone Cecchetti il capofila davanti a Thomas Gory e Simone Marchesini, vincitore dell’ultima prova di Pomposa.

Infine il Trofeo Aprilia, che non lesina spettacolo con il pugliese Giuseppe Di Iorio (team PMR H2O) leader di campionato “Open” davanti a Simone Comellini, Lorenzo Lapini e al vincitore del quinto round stagionale Andrea Camanini. In classe ”Serie”, sempre del Trofeo Aprilia, comanda il gruppetto il toscano Emanuele Fanti (Team Valentini), quindi Renzo Razzi e Leonardo Draghi.

Come sempre le O.P. del sabato mattina saranno seguite da prove ufficiali, time pratice e il via delle prime manche finali, che vedranno la replica la domenica, prima della finalissima Internazionale.

Biglietti:
Sabato: intero € 10 e ridotto FMI € 8
Domenica: intero € 15 e ridotto FMI € 10
Ingresso gratuito per i ragazzi fino a 12 anni di età

Classifiche:
S2 CAMPIONATO ITALIANO: 1. Davide Gozzini (TM-747 Motorsport) p. 247; 2. Lorenzo Mariani (TM-MRC) 187; 3. Paolo Gaspardone (Honda-TDS Faor) 175.
S1 CAMPIONATO ITALIANO: 1. Ivan Lazzarini (HM Honda Racing) p. 244; 2. Massimo Beltrami (Aprilia-Evolution) 181; 3. Christian Ravaglia (Aprilia-Evolution) 173.
GRADUATORIA INTERNAZIONALE OPEN: 1. Ivan Lazzarini (Honda-ITA) p. 170; 2. Thierry Van Den Bosch (TM-FRA) 153; 3. Adrien Chareyre (Husqvarna-FRA) 149.
S4 CAMPIONATO ITALIANO: 1. Marco Animento (Kawasaki) punti 215; 2. Cristiano Lupacchini (Honda) 197; 3. Mauro Cucchietti (Yamaha) 187.
S5 CAMPIONATO ITALIANO: 1. Mattia Martella (Ktm) punti 227; 2. Alessio Piccinato (Aprilia) 219; 3. Fabio Gazzarri (Yamaha) 169.
GRADUATORIA TROFEO HONDA: 1. Diego Monticelli punti 920; 2. Orlando Gattazzo 868; 3. Matteo Traversa 842.
GRADUATORIA TROFEO SUZUKI: 1. Simone Cecchetti punti 302; 2. Thomas Gory 293; 3. Simone Marchesini 279.
GRADUATORIA TROFEO APRILIA OPEN: 1. Giuseppe Di Iorio punti 181; 2. Simone Comellini 159; 3. Lorenzo Lapini 146.
GRADUATORIA TROFEO APRILIA SERIE: 1. Emanuele Fanti punti 141; 2. Renzo Razzi 136; 3. Leonardo Draghi punti 95

Discussione del Regolamento Supermoto Nazionale 2010

Sabato 12 settembre, in occasione dell’ultima prova degli Internazionali d’Italia Supermoto, presso il circuito South Milano di Ottobiano (PV), si terrà presso la sala stampa del circuito, un’ importante riunione con i Team, Piloti, Case e Tas (associazione team), per discutere le modifiche da apportare al regolamento nazionale 2010 della specialità, oltre agli aspetti legati alla promozione e alla produzione televisiva della prossima stagione.

All’incontro saranno presenti il Presidente della FMI dott. Paolo Sesti, il coordinatore nazionale FMI Sig. Andrea Barbieri e il Sig. Danilo Boccadolce organizzatore e promotore del Campionato Italiano Supermoto. L’incontro è stato fissato per sabato 12 settembre alle ore 18,00.

Nel corso dell’incontro saranno annunciati, dal neo CT della Nazionale Supermoto Attilio Pignotti, i tre piloti che vestiranno la Maglia Azzurra al Supermoto delle nazioni di Pleven (Bulgaria) il prossimo 11 ottobre.

Guarda i video del Campionato Internazionale Supermoto su www.federmoto.tv

5° prova – Pomposa
4° prova – Viterbo
3° prova – Latina
2° prova – Busca
1° prova – Ottobiano