Fuoristrada

Nel weekend torna il C.I. Motorally in Basilicata con la 3 e 4 prova

Terzo e quarto appuntamento in Basilicata per il Campionato Italiano Motorally. Due giornate con un percorso di oltre 200 chilometri e prove speciali di lunghezza record caratterizzano la gara del Bella Motors Club, coadiuvato dal Co.Re. Basilicata. Assente il campione in carica Graziani, infortunatosi al Sardegna Rally Race Mondiale.

Dopo le due riuscite prove in Toscana, per il Campionato Italiano Motorally è giunto il momento di spostarsi a sud. Sarà infatti Bella, in provincia di Potenza, ad accogliere la terza e la quarta prova del torneo nazionale, sotto la regia organizzativa del Bella Motors Club che già lo scorso anno ha dato prova di ottime capacità. Basti pensare che quest’anno le persone impiegate nell’organizzazione saranno ben 120.

L’appuntamento lucano ha sulla carta tutte le caratteristiche per essere un grande rally, a partire dal percorso che vedrà oltre 200 chilometri di percorrenza per ognuna delle due prove. Entrambe le giornate di gara prevedono un doppio anello ad otto con assistenza ferma nel Paddock allestito presso il Campo Sportivo comunale di Bella. Tre le prove speciali previste ogni giorno, due in linea ed una fettucciata, quest’ultima ricavata all’interno dell’area del Campo Cross situato nella parte alta del paese, a beneficio del pubblico. Le prove speciali in linea sono state invece tracciate in tre diversi comprensori montani della provincia di Potenza e si sviluppano ad una altitudine compresa tra 800 e 1500 metri. Queste ultime sono state giudicate di alto livello dai Tecnici RMG che hanno nei giorni scorsi ultimato la verifica del percorso. In definitiva si tratta di percorrenze record per quanto riguarda le gare del Campionato Motorally, con prove speciali che vanno dai 20 ai 51 chilometri.
 
La prova in Basilicata si aprirà venerdì 19 giugno con le Operazioni Preliminari, seguite dalla consegna del road-book e dal rituale Briefing. Sabato si partirà alle 8.30 dalla piazza principale di Bella con un primo lungo anello di 135 chilometri che sconfinerà in Campania. Dopo l’assistenza al Paddock, i piloti partiranno per il secondo anello di 75 chilometri.
 
Domenica la partenza è fissata alle 8 e il percorso complessivo sarà di 203 chilometri. Il primo anello di 78, il secondo di 125 chilometri, sempre inframmezzati dal parco assistenza. Come il giorno precedente, il fettucciato sarà in chiusura di gara.
 
La cerimonia di premiazione è prevista per le ore 18.
 
var addthis_pub=”federmoto”;