Fuoristrada

Nel weekend ritorna il Motocross a Faenza con l’MX3

Quasi ultimati i preparativi per l’ultimo evento mondiale di motocross della stagione in Italia con l’MX3 che torna nel nostro Paese dopo la fantastica prova marchigiana di Cingoli dello scorso 23 aprile.


 


La 14.a prova del torneo iridato della specialità, organizzata dalla DBO con la collaborazione del Motoclub Faenza, offrirà non solo l’opportunità di trascorrere una intensa giornata di grande sport immersi nella natura del bellissimo circuito faentino, ma sarà anche un valido motivo per sostenere i nostri ragazzi impegnati in uno dei campionati di motocross più combattuti del pianeta.


 


I PROTAGONISTI DELLA MX3


Dalla prima prova che si è svolta il 2 aprile in Francia all’ultima di domenica 26 agosto a Randers, in Danimarca, che poi corrisponde alla tredicesima delle quattordici prove previste, il francese campione del mondo in carica Yves De Maria (Ktm) ha centrato vittorioso sette manche terminando a podio altre otto volte, ma in questo momento si trova a svolgere il ruolo di inseguitore perché il belga vicecampione del mondo Sven Breugelmans, del team Jacky Martens Racing, è l’uomo da battere a Faenza trovandosi in testa alla classifica di campionato con quattro punti di vantaggio grazie a sei vittorie parziali e altri nove podi che non gli permettono grande tranquillità ma sicuramente una visuale migliore.


In terza posizione si trova adesso lo spagnolo di Alicante, Alvaro Lozano (Ktm), che è salito sul podio cinque volte realizzando anche una vittoria di manche nella prova di casa. Per lui il titolo è ormai troppo lontano ma per mantenersi in terza posizione deve guardarsi da un altro avversario pericoloso come il finlandese Jussi Vehvilainen (Honda-JPV Racing) che vanta ben 7 podi ma ancora nessuna vittoria. Seguono il belga Kristof Salaets (Suzuki) con due soli podi nelle 24 manche disputate, e il ceko Martin Zerava (Honda), forte di tre vittorie parziali consecutive e altri tre risultati da podio. Oltre a loro vi sono altri occasionali concorrenti di lusso che potrebbero fare, a sorpresa, la loro comparsa come già avvenuto in altre occasioni, come il transalpino Mickael Pichon (Ktm), o l’iberico Javier Garcia Vico (Kawasaki) e altri che potrebbero a sorpresa fare la comparsa onorando un già ricco torneo iridato della massima categoria.


Abbiamo detto molto ma non tutto, a questi fuoriclasse bisogna aggiungere la ricca presenza azzurra che, come consuetudine nelle gare italiane, non passerà certo inosservata. Migliore tra i nostri rappresentanti è il pilota di Viterbo Martino Vestri (Ktm-Perfini School) con 127 punti davanti al varesino Simone Virdis (Honda-MB Team) che di punti ne ha 98, mentre più giù in graduatoria troviamo gli aretini Marco Casucci (Ktm-Orange Team) e Simone Ricci (Honda), con il marchigiano Luca Maceratesi (Honda-WorldRacing) che chiude l’ordine.


 


I PROTAGONISTI EUROPEI DELLA CLASSE 85cc


Come detto, anche i ragazzi della piccola classe 85cc si confronteranno per disputare l’ottava e ultima prova del Campionato Europeo Motocross, torneo che è già passato dall’Italia lo scorso fine settimana con il settimo round che ha fatto tappa sulla pista marchigiana di San Severino. A comandare ora la graduatoria è il forte francese Jason Clermont (Honda) con due vittorie e sei podi di manche che gli permettono di anticipare l’olandese Jeffrey Herlings (Suzuki) e il russo Aleksander Tonkov (Suzuki). Segue l’ordine il britannico Max Anstie (Kawasaki) che vanta il maggior numero di vittorie, mentre alle sue spalle è il 14enne bresciano di Lovere, Giacomo Redondi (Honda), a cercare dopo tre podi anche una vittoria. La quinta posizione non gli permetterà di partecipare alla lotta per il titolo mentre per il podio c’è ancora speranza visti i 39 punti di distacco dal russo. Settimo posto per il toscano portacolori del Max Team, Giacomo Del Segato (Honda) in forte ascesa dopo la bellissima vittoria realizzata sul terreno amico di San Severino. In graduatoria di campionato troviamo anche altri rappresentanti italiani e sammarinesi, come Alessandro Albertoni (Ktm), Alessandro Battig (Honda), Dawid Ciucci (Honda), Davide Mencaroni (KTM), Erik Giuliano (Honda), L. Lippi (Suzuki), I. Monticelli (Honda), L. Moroni (KTM), D. Angius (Honda), A. Laurenzi (I-Honda), S. Zecchina (Yamaha), R. Babbini (Honda).