Fuoristrada

Nel weekend la 3^ e 4^ prova dell’Italiano Motorally

La terza e quarta prova del Campionato Italiano Motorally saranno ospitate a Cividale del Friuli nel ponte del 25 aprile.


Due tappe che si preannunciano di ottimo livello e che vedranno protagonista la cittadina friulana, candidata a diventare Patrimonio dell’UNESCO.


 


Dopo l’ottimo esordio in Basilicata, per il Campionato Italiano Motorally è già tempo di pensare alla terza e quarta prova: nel ponte del 25 aprile la “carovana” si sposterà di mille chilometri, approdando in Friuli e precisamente a Cividale. La cittadina friulana, candidata a diventare Patrimonio dell’UNESCO, è già pronta ad accogliere le due importanti gare e grazie all’attiva collaborazione dell’amministrazione comunale, il Moto Club Morena, organizzatore della gara, potrà contare su una logistica di prim’ordine.


 


Il paddock della due giorni sarà presso il nuovo Palasport di Cividale, struttura perfetta per accogliere gli oltre duecento piloti previsti, ed inizierà ad animarsi venerdì 25 aprile, giornata dedicata alle operazioni preliminari della gara. Al sabato la prima tappa di 170 chilometri, ruoterà attorno alla bellissima Piazza del Duomo di Cividale, che sarà sede di partenza, controllo orario di metà gara e dell’arrivo. Alla domenica, invece, il percorso sarà di 155 chilometri e partenza e arrivo saranno dal Palazzetto dello Sport.


 


Saranno due giornate molto intense, con percorsi ricavati tra le bellissime zone della regione ai confini con la Slovenia (dove addirittura si sconfinerà per un breve tratto di trasferimento). Per ogni giornata di gara sono previste due prove speciali in linea, lunghe tra gli undici e i diciotto chilometri, quattro prove molto diverse tra loro, ognuna con la propria fisionomia e grado di difficoltà.


 


Il Moto Club Morena e il suo attivo Presidente Massimo Candolfi sono pronti ad affrontare il difficile impegno organizzativo, coadiuvati da Regione FVG, Assessorato allo Sport e Turismo FVG, Brigata Alpina Julia e 8° Reggimento Alpini, Gruppo Ana del Mandamento di Cividale del Friuli, Protezione Civile del Mandamento di Cividale del Friuli, Club Friuli Fuoristrada, oltre che dal Rally Managing Group della Federazione Motociclistica Italiana e da JVD International, la società di immagine del Campionato Italiano.


 


Occhi puntati sul duello tra Matteo Graziani, il campione uscente, e Andrea Mancini, i vincitori delle prime due gare in Basilicata che guidano appaiati la graduatoria generale del Campionato.