Velocità

Nel weekend il terzo appuntamento con la Coppa Italia Velocità

A Vallelunga il terzo round della Coppa Italia di Velocità. Prova verità per molti piloti sia nella 125 Sport che nella 600 Stock. In gara anche i giovanissimi della Junior G.P. Aprilia.


 


Si corre questo week-end nell’autodromo di Vallelunga la terza tappa della Coppa Italia di Velocità, al via i piloti delle  classi 125 Sport e 600 Stock per un totale di oltre 130 partecipanti, equamente divisi  nelle due categorie. Un vero boom che conferma la validità del torneo cadetto della velocità nazionale e l’indovinata formula  che, pur promozionale, ha forti connotati sportivi e organizzati, grazie al Gruppo Mototemporada che da tre anni organizza il campionato per conto della Federazione Motociclistica Italiana.


La tappa romana segna anche il giro di boa del torneo, essendo la terza delle sei in programma. Sarà questo un appuntamento decisivo per molti piloti che non potranno fallire, se vogliono sfruttare al meglio questo importante trampolino di lancio per affermarsi in campo motociclistico.


Non mancano infatti, raider che erano partiti con ben altre aspettative e che oggi, per motivi diversi, vedi squalifiche o cadute, in particolare nella ottavo di litro, si trovano molto indietro in classifica e un eventuale gara incolore a Vallelunga, potrebbe compromettere definitivamente il prosieguo del campionato. 


 


Dopo due prove nella 125 Sport, praticamente un monomarca Aprilia, conduce a punteggio pieno Chritian Zagannelli, che vanta venti lunghezze su Armando Pontone e poche più su  Francesco Mauriello; ancora più indietro Michel Zonca, altro giovane di belle speranze che a Magione concluse la gara anzitempo, mentre era fra i primi.  In questa classe c’è da evidenziare che in occasione della tappa umbra, la gara venne falcidiata dalle squalifiche al termine delle prove ufficiali per moto non conformi al regolamento. Squalifiche che colpirono tra l’altro anche piloti di primo piano come il poleman Morrentino,  i fratelli Gabrielli e Opedisano che se avessero corso, con molte probabilità l’esito della gara sarebbe stato diverso, senza ovviamente togliere nulla al vincitore e ai piloti che lo seguirono in classifica.


La prova di Vallelunga diventa  quindi essenziale per questi, se vogliono recuperare terreno e contendere fino la fine il titolo a Zaganelli, unico come detto, ha non aver fallito un appuntamento.


 


Situazione più incerta nella 600 Stock, dove il senese Ugo Michelagnoli (Yamaha – Fly Racing) guida la classifica davanti all’ex campione della 125, Federico Biaggi (Yamaha – Elledue Promotion) sul quale vanta 15 lunghezze. Subito dietro Cristiano Erbacci (Yamaha – RCB) e Nico Morelli anch’egli in sella alla moto di Iwata, quest’ultimo vincitore della gara d’apertura che a Magione scivolò nella seconda metà della corsa quando era saldamente al comando e che difficilmente sarà presente a Vallelunga, a seguito della frattura del femore sinistro, riportata nella gara europea della 600 Stock di Monza.


Anche nella classe maggiore non manca chi non può più sbagliare a partire da Simone Piermaria, Nico Vivarelli, Ruggero Scambia e Gianluigi Busiello, tutti piloti che arano partiti con altre prospettive e che ora per un motivo o per l’altro, si ritrovano abbastanza indietro in classifica generale.


 


In programma oltre alle gare della Coppa Italia anche la Junior G.P. Aprilia, il trofeo che da tre stagioni sta scoprendo nuovi giovani talenti; la Termorace Cup 600 e 1000, il Trofeo del Centauro, la Triumph Daytona Cup e la Triumph Thruston Cup.


 


La manifestazione che è organizzata dal Moto Club Gentlemens’ di Roma, si aprirà venerdì con le operazioni preliminari e le prove libere, proseguirà sabato con  i turni delle qualifiche che definiranno le griglie di partenza.


Tutte le gare che sono ben tredici si svolgeranno domenica con inizio alle ore 9,15. Come tradizione per primi scenderanno in pista le finali B della Coppa Italia, a seguire le altre.


Le corse di Coppa Italia che assegneranno i punti tricolori si svolgeranno alle 14.00 la 125 Sport e alle 15.00 la 600 Stock.