Mototurismo

Nasce il Moto Club GoldWing Club Italia FMI

E’ stato costituito, presso gli Uffici di Roma della Federazione Motociclistica Italiana, il nuovo Moto Club GoldWing Club Italia FMI. Un progetto che nasce dalla volontà di mettere in contatto due mondi fino ad ora paralleli, seppure basati entrambi sul piacere di usare la motocicletta.
Secondo gli accordi sottoscritti, tutti i Soci del GoldWing Club Italia possano acquisire fin da subito, se lo desiderano, anche la Tessera del Moto Club GoldWing Club Italia FMI.
L’accordo è già operativo, ma si svilupperà interamente in coincidenza con la Campagna Tesseramento 2013, quando gli appassionati aderenti potranno accumulare, in una sola operazione di Tesseramento, i vantaggi offerti da entrambe le Associazioni.
A cominciare dalla partecipazione alle rispettive manifestazioni turistiche e alla possibilità di organizzarle in modo congiunto, al coinvolgimento nelle attività federali di moto d’epoca o alla fruizione dei numerosi servizi proposti dalla Federazione italiana a favore dei Tesserati e, in molti casi, di tutti gli utenti delle due ruote.
“Potere essere affiancati dalla FMI – ha dichiarato dopo la firma dell’accordo il Presidente del GoldWing Club Italia, Gianpino Napolitano – ci permetterà di occuparci con maggiori possibilità di successo di temi che ci stanno particolarmente a cuore, quali ad esempio la sicurezza attiva e passiva, tra cui lo stato delle strade in Italia, i vantaggi normativi a favore di una circolazione più agevole, lo sviluppo di un turismo di sempre maggiore qualità”.
“Sono particolarmente lieto di questo accordo – ha commentato Mario Alberto Traverso, Coordinatore della Commissione Turistica Nazionale – perché i possessori di Honda Gold Wing sono divoratori di chilometri, quindi potenzialmente ottimi mototuristi. Potere condividere anche con loro un turismo in moto sempre più orientato alla qualità delle proposte e ad una sempre maggiore aggregazione, non può che migliorare la nostra attività”.
“Saluto con piacere l’ingresso di nuovi Tesserati nella grande famiglia federale – ha concluso il Presidente Sesti –. Noi puntiamo ad offrire servizi in numero sempre maggiore e sempre più utili a tutti i motociclisti. Sono convinto che l’apporto di nuove esperienze e di nuove richieste costituirà uno stimolo importante per aumentare ancora i tanti sforzi già in atto a favore di tutta l’utenza a due ruote”.