Mototemporada – I tempi delle prove a Misano

Michael Shumacher (KTM) protagonista assoluto della prima prova della Mototemporada Romagnola a Misano. Nelle altre classi pole position di: Alessandro Tonucci (Aprilia) 125 Sport, Gianluigi Busiello (Yamaha) 600 Stock e Luca Pini (Yamaha) Open.


 


Passa dalle quattro alle due ruote, ma il campione è sempre lui: Michael Schumacher. Il tedesco, all’esordio in una gara motociclistica vera, partirà oggi dalla prima fila, con il terzo crono, nel trofeo KTM Super Duke che si correrà a Misano nel contesto della gara d’apertura della Mototemporada Romagnola. Il campionissimo, si è migliorato ad ogni giro dei 20 percorsi, tanto che alla fine è arrivato a sfiorare la pole detenuta da Andrea Padovani, abbassando di un secondo e mezzo il tempo realizzato nel primo turno di prove ufficiali.


 


Fra i 400 piloti che hanno verificato ben 150 partecipano al trofeo “Mototemporada Romagnola” un vero record che conferma la validità del torneo organizzato dai quattro moto club rivieraschi, giunto alla sua quinta edizione.


 


Nella neonata125 Sport che ha sostituito con moto più performanti la vecchia 125 Sport Production, il più veloce è stato il portacolori del Moto Club Tordi di Cesena, uno degli organizzatori della manifestazione, Alessandro Tonucci che ha preceduto di due decimi il compagno di club Christian Zaganelli e di poco meno di un secondo il veneto Tommaso Gabrielli, tutti in sella alle moto di Noale.


 


I piloti della Superbike tricolore, monopolizzano la prima fila della Open, dove l’emiliano Luca Pini precede di sei decimi il conterraneo Daniel Caselli, la coppia Yamaha è affiancata dalla Honda di Luca Conforti e dalla Suzuki di Simone Saltarelli.


 


Ben dieci piloti in un solo secondo nella classe Open, dove al termine di due tiratissimi turni di prove ha avuto la meglio il campano Gianluigi Busiello, proveniente dalla Coppa Italia 125, all’esordio nelle quattro tempi. Il portacolori del team G.C. racing, ha distanziato di una frazione di secondo il toscano Nico Morelli e di cinque decimi il beniamino locale Ulisse Campagna che ha abbandonato la Kawasaki per passare alla moto dei tre diapason.  Le Yamaha, ancora una volta si sono dimostrate velocissime in questa classe, andando ad occupare tutta la prima fila che oltre ai già citati, comprende anche Marco Marchelluzzo.


 


Nelle tre classi del monomarca Honda pole position di: Gabriele Ferro (125 G.P.), Nuccio Zerbo (Hornet) e Andrea Zappa (CBR 600).


Miglior crono del riminese Fabio Menghi nella classe 600 della Termorace CUP, mentre Andrea Poggi è stato il migliore nella classe 1000. Infine il tedesco Toni Wirsing ha realizzato la pole nel Trofeo FMI 250 G.P.


 


Il programma di domenica è intensissimo con ben dieci gare. Ad aprire le ostilità alle ore 10.00 la KTM con Schumacher in prima fila, poi a seguire  le tre corse del monomarca Honda che chiuderanno la prima parte della manifestazione. Nel pomeriggio con inizio alle 14.00 la Termorace Cup quindi il trofeo FMI 250 G.P. e poi le tre classi della Mototemporada con in sequenza la Open, la 125 Sport e a chiudere la 600 Stock. 


 


Costo biglietti ingresso:


intero paddock e prato 20 Euro, ridotto FMI 15 Euro, parcheggio auto e moto 10 Euro.


Ingresso gratis per i minori di 14 anni.

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI