Fuoristrada

Motoslitte: a Livigno la penultima tappa di campionato

Quinto round della stagione 2010 a Livigno. La nota località dell’alta Lombardia ospiterà domenica 7 marzo i cavalieri delle nevi e le loro motoslitte. A difendere i primati in classifica ci saranno ancora una volta Alex Ploner, Andrea Bettiga e Giacomo Deghi.

 

Le motoslitte nazionali approdano di nuovo in Lombardia dopo le ultime tappe corse in Piemonte e in Veneto. Ad ospitare i campioni delle nevi sarà la rinomata Livigno che per quest’anno, dopo quattro consecutivi, lascia a Foppolo gli onori di chiudere la stagione agonistica accogliendo così la penultima tappa della stagione targata 2010.

 

Attraversata dal fiume Spol, il quale si congiunge al famoso Danubio, Livigno è una cittadina molto frequentata dai turisti che vogliono trascorrere una vacanza all’insegna del relax e dello sport. Da poco la cittadina ha ospitato il River Jump, un importante evento di snowboard acrobatico offrendo uno spettacolo mozzafiato al pubblico che accorre ad assistere. Pubblico che speriamo sia numeroso anche domenica 7 marzo, in occasione della quinta tappa del Campionato Italiano Motoslitte.

 

A fare gli onori di casa ci saranno i ragazzi del moto club Trela Pass che con la loro decennale esperienza, e guidati dal presidente Marco Bormolini, hanno ideato e creato un circuito composto di ampie curve e spettacolari panettoni, pronti ad accogliere le migliori prodezze dei cavalieri delle nevi.

Il percorso avrà un lunghezza totale di circa 1000 metri e, a differenza dell’anno scorso, sarà situato in località Canton, a Campacc, vicino a Livigno.

Come nel 2009, il Motoclub Trela Pass, assieme alla Sig.ra Piasini, assegnerà un premio in ricordo del pilota Gino Piasini (scomparso tragicamente in un incidente automobilistico), al miglior concorrente valtellinese in gara. Vittoria che, ricordiamo, è andata nella scorsa edizione al giovane Mirko Cusini, quest’anno non presente sui campi gara.

 

Per quanto riguarda invece la classifica generale del Campionato Italiano, a differenza del 2009 dove alla penultima tappa furono assegnati i primi titoli, quest’anno tutte le carte sono ancora aperte. Nella Unica a guidare la testa della classe troviamo il plurititolato Alex Ploner (Polaris-34), che con la tappa di Livigno non può ancora mettere al sicuro il suo tricolore 2010. A preoccupare il campione di San Cassiano è il suo rivale più agguerito, Christian Merli (Lynx-38), che sicuramente non mollerà la preso fino all’ultimo per la conquista del titolo della classe regina.

In terza posizione si piazza Peter Gurndin (Ski Doo-17) che a sua volta deve tenere gli occhi ben aperti sul quarto in classifica Michael Pogna (Arctic Cat-23), pronto ad agganciarlo e conquistare così la medaglia di bronzo della stagione.

 

Se nell’Unica i distacchi sono maggiori tra un pilota e l’altro, non possiamo dire la stessa cosa per le due classi del Trofeo Italia. In testa alla 500 troviamo il giovane Giacomo Deghi (Yamaha-547), seguito a debita distanza dal bresciano Alessandro Comella (Arctic Cat-52); in terza piazza si colloca invece l’altro pilota dell’Arctic Cat numero 177 Diego Poiatti.

Distacco maggiore, ma non di certo rassicurante per la conquista del titolo, per Andrea Bettiga (Yamaha-460), che guida la classe 800 del Trofeo Italia, seguito dal pilota di Laggio di Cadore, Andrea De Donà , che in sella alla sua Polaris n. 155 mantiene a sole due lunghezze di distanza il terzo in classifica, Peter Senoner (Lynx-87).

 

Appuntamento per sostenere i nostri beniamini della neve fissato dunque per domenica 7 marzo, a Livigno, in zona Canton (Campacc), a partire dalle ore 10.30, con sette manche indimenticabili.