Moto d'Epoca

Motorcycle Heritage FMI. La MV Agusta 500 GP di Agostini

A fine 2015, durante il Misano Classic Weekend, è stato lanciato il progetto Motorcycle Heritage FMI, nato dal desiderio di valorizzare l’eccellenza del patrimonio motociclistico italiano rappresentato dalle moto iscritte al Registro Storico.

In questo inizio 2016 in tanti hanno visitato il sito www.motorcycleheritagefmi.it, un vero e proprio museo virtuale dove è possibile ammirare anche la MV Agusta 500 GP su cui corse il 15 volte Campione del Mondo, Giacomo Agostini.

Per contrastare i giapponesi della Honda, il Conte Domenico Agusta chiese al responsabile del Reparto Corse, Arturo Magni, di realizzare una moto a tre cilindri per sostituire la pesante ed ormai datata 4 cilindri. In meno di un anno la marca lombarda realizzò questo nuovo modello che, dopo alcuni problemi di affidabilità, si rivelò una delle moto più longeve e titolate della storia del motociclismo. Venne utilizzata con ottimi risultati dal 1965 al 1973 (debuttando nel Mondiale del 1966). Può vantare un palmares ricchissimo: 7 Campionati del Mondo, 7 Campionati Italiani e ben 141 vittorie tra gare nazionali ed internazionali. Nel 1973 il reparto corse della MV Agusta sviluppò ulteriormente il potenziale della moto aumentando la potenza massima del motore: da 72 cv si passò ad 80 cv. Dopo il ritiro dalle competizioni della MV Agusta questa moto (come del resto molti altri modelli) resterà abbandonata per anni nel capannone del Reparto Corse.

Leggi l’intera scheda su  www.motorcycleheritagefmi.it