Fuoristrada

Motorally – Al via la due giorni di Cividale

 


E’ tutto pronto per la terza e quarta prova del Campionato Italiano Motorally, programmate per questo fine settimana a Cividale del Friuli. Centosettanta i piloti iscritti alla doppio appuntamento friulano. Graziani e Mancini guidano appaiati il Campionato.


 


E’ tutto pronto per il doppio appuntamento con il Campionato Italiano Moorally, che in questo fine settimana vedrà di scena la terza e la quarta prova. Cividale del Friuli, la magnifica cittadina che si appresta a diventare Patrimonio dell’UNESCO accoglierà da venerdì 25 aprile la colorata “carovana” di centosettanta piloti iscritti, desiderosi di cimentarsi in un percorso di gara che si preannuncia molto interessante.


 


La gara vera e propria partirà sabato 26, dal centro storico di Cividale, e si immergerà nelle suggestive Valli del Natisone attraversando numerosi Comuni, in percorsi di grande bellezza naturale e paesaggistica, sempre comunque nel pieno rispetto dei luoghi. La prima giornata come detto vedrà la partenza e l’arrivo nella centralissima Piazza del Duomo, mentre il servizio di assistenza e rifornimento sarà presso il Palasport di Cividale del Friuli. Il Parco Chiuso a fine gara è in Piazza del Duomo.


 


La giornata è divisa in due percorsi che si intersecano proprio a Cividale: il primo anello, di oltre 75 Km di lunghezza, attraverserà i Comuni di Cividale, Moimacco, Faedis, Torreano e Pulfero, con la prima Prova Speciale di oltre 11 km, tecnica e impegnativa.


Il secondo giro, di quasi 100 km, attraverserà i Comuni di Cividale, San Pietro al Natisone, San Leonardo, Grimacco, Stregna, Drenchia e Prepotto, con la seconda Prova Speciale di oltre 18 Km, tecnica e veloce. Durante il trasferimento si passerà in Slovenia e sulla famosa Abbazia di Castelmonte.


 


Alla domenica la partenza e l’arrivo saranno al Palasport di Cividale, dove si effettuerà anche l’assistenza di metà tappe e il Parco Chiuso.


I Comuni attraversati dal primo anello saranno quelli di Cividale, San Pietro al Natisone, San Leonardo e Grimacco, con la prova speciale di oltre 14 km. Il secondo giro di oltre 80 chilometri attraverserà i Comuni di Cividale, Torreano, Pulfero e San Pietro al Natisone e la speciale al suo interno sarà di oltre 12 chilometri.


 


Grande attesa per il duello tra Matteo Graziani (KTM) e Andrea Mancini (Husqvarna), i vincitori delle prime due gare in Basilicata che guidano appaiati la classifica di Campionato. Da tenere d’occhio anche i piloti Aprilia (Paolo Ceci e Alex Zanotti), la TM di Luca Manca, la Beta di Niccolò Pietribiasi, oltre a Mauro Uslenghi e Masssimo Chiesa. Saranno loro i principali protagonisti della due giorni friulana.