Fuoristrada

MotoLiguria n° 31 – 2012

La pista di Paroldo è stata sabato e domenica scorsi al centro dell’attenzione del settore Minicross per la prima sfida tra la Federmoto italiana e francese.

Il trofeo, da tutti definito veramente bellissimo, finirà nella bacheca di Viale Tiziano per un anno e Fabio Larceri lo ha ritirato dal Sindaco di Paroldo con malcelata soddisfazione ed aggiungo, molta speranza beneaugurale.

Il MC Cairo Montenotte ed in particolare il suo Gruppo Gestione Pista hanno predisposto questo primo, anche per essi, evento internazionale nel migliore dei modi; i 1680 metri della Gamellona sono stati giudicati dai transalpini sin troppo perfetti, loro sono abituati molto peggio….

Particolarmente apprezzato il neosistema di sicurezza Safety System; speriamo che la FMI gratifichi Bertone & Soci per questa enorme massa di lavoro portata avanti in pochi anni, ultima chicca la zona preparco, bravissimi!

Cancelli pieni, 47 francesi presenti, la FFM ha profuso risorse, …la FMI molte meno, ma vince l’Italia, 21 punti a 59, probabilmente saranno modificate nel 2013  e portate a cinque le posizioni “che valgono”per la classifica per somma di punti ed invertito l’ordine delle cilindrate, ultima la 65. 

Proprio in questa classe ha vinto il piemontese Kevin Cristino , 2° il francese Brian Moreau Strubhart che aveva dominato le prove ma in gara ha fatto qualche pasticcio, 3° Alessandro Facca, da sottolineare il grave incidente occorso all’ingauno  Marco Barbagallo, gli auguriamo di riprendersi quanto prima dalla frattura al femore.

Lo spezzino Tomas Ragadini è in grande forma e lo ha dimostrato stravincendo la classe 85, primo e terzo di manche, con lui sul podio , tutto azzurro, Nicholas Lapucci e Filippo Zonta, 10° il cairese Nicolò Armellino.  Continua a leggere!