Velocità

Moto3. Alti e bassi nelle prime prove per il 3570 Team Italia

Le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini a Misano Adriatico sono state vissute in chiaroscuro dal 3570 Team Italia. Mentre Enea Bastianini (Honda) in 1’42″805 si è assicurato il miglior riferimento cronometrico, Stefano Valtulini (1’45″082) e Lorenzo Petrarca (1’45″844) hanno concluso rispettivamente trentesimo e trentacinquesimo nella graduatoria dei tempi.

Artefice di un incoraggiante avvio nella FP1 in virtù del ventiquattresimo crono conseguito in 1’45″122, nella seconda sessione il rendimento di Stefano Valtulini è stato inficiato da una caduta senza conseguenze registratasi alla curva 6 proprio quando stava progressivamente scalando posizioni in classifica.

Giornata incentrata a trovare il giusto feeling in sella invece per Lorenzo Petrarca, trentacinquesimo con l’1’45″844 ottenuto nell’inaugurale turno di prove libere, avvicinato nella sessione pomeridiana in 1’45″966.

Stefano Valtulini (3570 Team Italia – Mahindra MGP3O #43) 30°, 1’45″082

Potevamo chiudere la giornata positivamente, ma sono finito a terra senza preavviso nei conclusivi minuti della seconda sessione. Cercheremo di riscattarci domani, lavorando per presentarci nel miglior modo possibile alle qualifiche“.

Lorenzo Petrarca (3570 Team Italia – Mahindra MGP3O #77) 35°, 1’45″844

Misano è una pista che conosco e questo ha facilitato il lavoro rispetto alle altre gare. Nel corso della giornata non sono riuscito ad essere incisivo alla guida, avverto una progressiva mancanza di grip che tende a far allargare la moto. Vedremo di trovare una soluzione per il prosieguo del weekend“.

Emanuele Ventura (3570 Team Italia – Team Manager)

Rispetto alle due giornate di test effettuate nelle scorse settimane le condizioni del tracciato sono differenti, pertanto stiamo cercando di individuare delle opportune contromisure per trovare più grip al posteriore. Faremo il possibile per risalire posizioni in classifica già da domani“.