Motoraid e Granfondo

Moto Italy Spring al via

E' la prima prova del Trofeo Moto Avventura

L’inedita gran fondo turistica Moto Italy Spring 2016, organizzata dal Moto Club Motolampeggio di Roma ed in programma a Montecatini Terme (PT), in Toscana, è pronta a partire. Si terrà infatti dal 23 al 25 aprile e porterà i partecipanti su alcune delle strade più belle della regione.

La manifestazione nasce proprio con lo scopo di offrire agli appassionati della guida turistica su strada una formula pratica e conveniente (che sfrutta il week end lungo del 25 aprile) ed una scelta dei percorsi particolarmente curata, così da esaltare il piacere del viaggio. E sono alcune decine i mototuristi che hanno colto al volo l’opportunità, pronti a godersi i paesaggi toscani e la qualità della vita che questa regione offre generosamente.

Il programma20000 pieghe (2)_l
La Moto Italy Spring, che insieme alla classica 20.000 Pieghe (15-19 giugno) ed alla Moto Italy Winter (9 e 10
dicembre) forma l’inedito Trofeo Moto Avventura che mette in palio per il vincitore ben 5.000 Euro, aprirà i battenti sabato 23 aprile, nella cittadina termale di Montecatini, il cui Comune ha concesso il patrocinio: dalle 12.00 i partecipanti potranno prendere possesso delle proprie camere d’albergo e poi svolgere le Operazioni Preliminari o anche partecipare ad un giro turistico facoltativo, con le guide dell’organizzazione. Alle 19.30, nel corso del briefing, sarà consegnato il road book i cui punti di riferimento dovranno essere riportati sulla carta stradale. Sarà quello il primo momento in cui i partecipanti si imbatteranno nel percorso, rimasto top-secret.
Domenica 24, alle 7.30, il primo via: in programma una tappa unica di 430 km con spuntini lungo il percorso, la pausa pranzo e le prove di abilità; il rientro è previsto a partire dalle 20.00. Lunedì 25 aprile, giornata festiva, dalle 10.00, la cerimonia di premiazione concluderà in bellezza la tre giorni motociclistica toscana.

La formula
Come tutte le gran fondo, anche la Moto Spring Italy non è una gara di velocità. Non vince dunque chi va più veloce ma chi, nel rispetto del codice della strada, dopo aver individuato il percorso sulla carta, si presenterà puntualmente alla partenza, alla pausa di metà giornata ed all’arrivo, troverà i punti di controllo predisposti lungo l’itinerario e si fermerà per la registrazione del passaggio, dimostrerà la propria capacità di guida nelle apposite prove di abilità. Dunque il piacere di andare in moto abbinato con il senso dell’avventura, con la ricerca dei propri limiti sulle lunghe distanze, con la sfida con se stesso e con gli altri.