Moto d'Epoca

Moto, cultura e solidarietà nel Meeting Epoca FMI di franciacorta

Uno dei momenti più importanti nei MEETING EPOCA FMI, è quello dedicato alla moto, intesa come cultura, e ai Registri Storici FMI. Un aspetto storico – culturale cui si è aggiunto, come in una precedente occasione, quello della solidarietà: Nadia ROSSI , rappresentante all’interno della FMI della categoria SIDECARS e praticante attiva (passeggera di Galbiati) ha messo a disposizione i SIDECARS LUNGHI all’associazione di ragazzi non vedenti FOR H, con l’intanto di fare provare loro il piacere  di qualche giro di pista a bordo di questi splendidi mezzi. Un’emozione  per tutti.


 


Lo spazio storico – culturale nell’appuntamento di ottobre a Franciacorta è stato quindi abbondantemente colmato dalla presenza di un quarantina di splendide moto che, ammirate in mattinata nel paddock, hanno potuto fare sfoggio delle proprie qualita’in  alcuni giri di pista veramente entusiasmanti.


 


Hanno brillato in modo particolare alcune MOTO GUZZI da corsa  degli anni trenta e cinquanta, portate personalmente dalla famiglia TODERO:  la bicilindrica ad L di 500 cc, progettata da Carlo Guzzi e vincitrice nel 1935 di un memorabile TT con Stanley WOODS; una 350 bialbero,del modello col quale  Bill LOMAS vinse due campionati mondiali all’inizio degli anni 50,e infine ,ultima ma non ultima ,un esemplare della fantastica MOTO GUZZI 8 cilindri  di 500 cc da corsa  progettata  dall’Ingegner Giulio Cesare Carcano e disegnata e realizzata da Umberto TODERO e da Enrico CANTONI.In tutto cio’, c’è da aggiugere una nota di colore:  a fare suonare le 8 canne d’organo della pluricilindrica mandelliana,c’era un pilota d’eccezione: FRANCESCO TODERO,poco piu’ che ventenne ed appassionato pilota della moto costruita dal nonno.


 


A seguire ,parecchie dozzine di moto superstar: fra le altre, una splendida ROUDGE 350 corsa del 1935 portata da Hartmann HUKLER;una  Maltry 250 di Dona’ Armando;una  piu’ moderna LAVERDA 500 formula , di Valerio Isolani;a seguire ,la Ducati 450  NCR di Roberto Patrignani,Benelli Niko BAKKER 250 di Ciani, Rumi 125, Kreidler 50, Morini aste corte,Yamaha TZ di tutti modelli, i sidecar BMW di Fragiacomo ,Valli e Giachina,il  sidecar SUZUKI LCR, pluricampione italiano con  Galbiati-Rossi,Honda Daytona,Aspes Yuma , le Parilla di Antonio Mangino e tante altre moto eccellenti fino ad arrivare alla BIMOTA KB2 di Zonta, alla DUCATI 851 di  MONDANI Vittorio ed alla splendida GUZZI MG 5 1200 di Antonio MANGINO.Ma non finisce qui: di seguito  il REGISTRO STORICO VESPA-FMI, supportato in maniera egregia dal Presidente FRISINGHELLI Luigi,da LEARDI Roberto , STEFANELLI Giuseppe e dal VESPA-CLUB di Brescia ,ha portato in pista oltre due dozzine di vari esemplari VESPA  comprese  una 125 da corsa del 51, portata dal collezionista NOTARI ( modello del tipo della VESPA 125 che nel 1951 in Francia stabili’ una mezza dozzina di primati mondiali),una 125 sport del 51 ed una 98 corsa del 1947. Oltre a queste,ancora una infinita’ di modelli  di grande importanza. Emozionante,la  sfilata in pista di tutti i modelli presenti a testimonianza della indiscussa valenza della pista per manifestazioni poliedriche come i MEETING FMI.