Motitalia

Motitalia Settembre 2009 – Pronti al Futuro

Settembre anticipa l’inizio del nuovo anno. Le competizioni si avviano verso la fase finale, ma in questa stagione si lavora già per impostare le attività future. La FMI, intanto, è già pronta per il 2010.

 

All’inizio del mese si sono ritrovati a Roma i Presidenti dei Comitati Regionali. Tra pochissimi giorni si riunisce il Consiglio Federale, che sancisce ufficialmente la ripresa dell’attività dopo la pausa estiva.

Tra i tanti argomenti sul tavolo, in entrambi i casi, la grande novità che riguarda il Tesseramento. Abbiamo fatto tesoro dell’esperienza raccolta soprattutto negli ultimi due/tre anni, quando abbiamo puntato ad una semplificazione ancora maggiore dopo quella introdotta con la riduzione del numero  delle Licenze, grazie al’accorpamento di alcune specialità; abbiamo tenuto conto dell’attività svolta fino ad oggi dalla Commissione Sviluppo Attività Sportiva e dei risultati ottenuti; abbiamo voluto guardare con attenzione ancora maggiore all’utenza. Partendo dalla somma di queste considerazioni, un apposito Gruppo di Lavoro ha ideato una nuovissima Tessera Sport (che deve ora essere approvata ufficialmente), destinata ad affiancarsi alla Tessera “base”.

La volontà è quella di riunire in una sola “carta” i vantaggi della Tessera tradizionale, più quelli fino ad ora offerti dalla Licenza Promosport. L’obiettivo è di semplificare la vita degli utenti interessati alla pratica sportiva di base, mantenendo comunque una Tessera “semplice”, per usufruire dei soli servizi di base.

Un’altra decisione che il Consiglio Federale è chiamato a deliberare, sempre nell’ottica di rendere più facile la vita federale, è la confluenza nella Tessera FMI di tutti i servizi fino ad ora offerti dalla Licenza Turistica, che dunque scompare (resta solo il Libretto Turistico, strettamente legato alle attività “sportive”).

Anche in questo caso, prevale su tutto la volontà di dare ancora maggiore valore alla Tessera, migliorando il livello di servizio offerto agli appassionati, sportivi e non.

Ci avviamo nel frattempo verso l’inverno, e torna dunque di grande attualità l’attenzione verso la regione Abruzzo, colpita dal terremoto. Il Consiglio Federale si occuperà anche di questo argomento, definendo le azioni che la Federazione mette in atto per facilitare il proseguimento e lo sviluppo dell’attività sportiva, cercando di penalizzare il meno possibile gli appassionati, alle prese con problemi sicuramente più importanti.

Dal punto di vista sportivo, infine, siamo vicinissimi agli appuntamenti con le gare mondiali a squadre, con due appuntamenti quali il Motocross delle Nazioni e il Trial delle Nazioni programmati in Italia. I nostri piloti, in tutte le specialità, si sono preparati al meglio. Facciamo il tifo per loro. Anche se non potremo essere tutti a bordo pista, loro riusciranno a sentire comunque la nostra vicinanza.

E ancora: un occhio al futuro. Mi auguro sinceramente che da qui alla prossima Primavera si possa cominciare ad intravedere quella ripresa economica che tutti aspettiamo con ansia. L’andamento del Tesseramento e delle Licenze non hanno risentito, fino ad ora, delle preoccupazioni economiche che colpiscono moltissime famiglie, segno che la passione è l’ultima cosa cui si decide di rinunciare. Ma ci rendiamo benissimo conto che la passione non può chiedere sacrifici oltre limiti logici.

 

Paolo Sesti