Fuoristrada

Montevarchi (AR): #1 Round Campionati Internazionali d’Italia MX – Qualifiche del Sabato

Battesimo ufficiale per la folta schiera di piloti impegnati sul tecnico impianto del “Miravalle”, nella prima prova del massimo campionato di Motocross che segna il debutto ufficiale della stagione. Tensione per la giornata odierna, dove i piloti si sono sfidati nelle qualificazioni per l’accesso alle gare della domenica. La giornata prende il via con le prove libere della categoria dei più giovani, la Under 19, dove da quest’anno l’età massima d’accesso è aumentata di un’unità rispetto all’anno scorso. Le prove libere hanno però dato un’idea sfalsata dei risultati delle qualifiche. Difatti, se nelle prove libere del mattino è stato Matteo Gerevini a fermare i miglior tempo, staccato di poche lunghezze da Gio Di Palma e Alessandro Pagliacci, nelle qualifiche pomeridiane, a “pista fatta”, i risultati sono stati differenti. Nella prima qualifica, quella della Under 19 Gr. B, è Mauro Fiorgentili in sella alla KTM 250 4T del team Digital Photo Shop che migliora il suo tempo fino all’ultimo giro, fermando il cronometro allo scadere su un 1’56”08 da vertigini, seguito a soli 33 decimi di distacco da Rudy Moroni su Yamaha del team Garboldi Racing e, qualche lunghezza in più là, da Luca Pellegrini su KTM del team Axo Silver Action. Ottimo tempo anche per Andrea Saletti e Stefano Pezzuto su KTM del TDR, con quest’ultimo in grande forma al suo debutto negli Internazionali; un pilota che, molto probabilmente, farà parlare di lui. Nel Gr. A della Under 19 Di Palma, compagno di team di Moroni, precede Gerevini e Samuel Zeni. Sia nella MX1 che nella MX2 a svettare sono piloti stranieri: nella classe regina domina l’ungherese Kornel Nemeth del team Teka Suzuki con un ottimo 1’50”74 dopo aver registrato il miglior tempo già sin durante le prove libere. Distaccato di un solo decimo e mezzo lo segue il neozelandese Joshua Coppins sulla Yamaha ufficiale. Ottimo esordio in questa categoria per David Philippaerts del team KTM Red Bull, primo tra gli italiani. Solamente in settima posizione il secondo Italiano assoluto, Alex Salvini su Yamaha del team 3C Racing, mentre Chiodi su Aprilia e Cristian Beggi su WRM ricoprono rispettivamente la nona e la tredicesima posizione. Chiude la giornata la categoria MX2, dove i migliori tempi vengono registrati dal terzetto composto dal francese Aubin su Yamaha del Team Ricci Racing (1’51”96), dal compagno di squadra di Salvini, Manuel Monni, staccato a soli 12 millesimi dal primo, e dal norvegese Kenneth Gundersen su Yamaha del Ricci Racing. La schiera degli Italiani viene completata da Matteo Bonini col quinto tempo, da Tony Cairoli, che risente della gamba sinistra dolorante già da Mantova e da un Roberto Lombrici in ottima forma. Se nella giornata odierna i piloti italiani hanno preferito non rischiare in qualifica, sicuramente domani avranno da dire la loro, regalandoci l’emozionante spettacolo del Grande Motocross che solo loro sanno offrire. Rimane solamente da attendere la giornata di domani, la prima domenica di gara della stagione, dove vedremo i top riders al via col warm-up per le ore 8.30, mentre le prime manche partiranno dalle ore 10,50 con la prima gara della Under 19, e alle ore 12,05 andranno in scena i maestri della MX1.