Fuoristrada

Montepulciano pronta per la seconda prova del C.I Motorally

Dopo l’avvio a Rapolano Terne, il Campionato Italiano Motorally torna in toscana per la seconda prova, programmata per domenica 17 maggio a Montepulciano (SI). I piloti troveranno un percorso di 180 chilometri con tre prove speciali in linea per complessivi 33 chilometri.

Mancano pochi giorni alla chiusura delle iscrizioni per la seconda prova del Campionato Italiano Motorally che, dopo la rinuncia del CO.RE. Emilia Romagna, avrà luogo il 17 maggio prossimo a Montepulciano (SI) a cura dell’omonimo Moto Club. La cittadina toscana e il suo moto club vantano una lunga tradizione organizzativa nei motorally, manifestazioni sempre molto apprezzate sia per i bei panorami collinari, che per l’accoglienza di Montepulciano, bellissimo borgo che unisce storia ed arte ad una rinomata tradizione enogastronomica. Il vulcanico Ghino Mozzini, presidente del sodalizio senese, ha approntato un percorso di 180 chilometri in una delle più belle zone della Toscana, con un sapiente mix di tratti scorrevoli alternati a settori tecnici ed enduristici.

Dal punto di vista sportivo la gara sarà decisa da tre Prove Speciali in linea per un totale di 33 chilometri complessivi di settori cronometrati. Il Paddock sarà dislocato a ridosso del centro storico di Montepulciano, mentre da Piazza del Mercato si succederanno partenze ed arrivi della domenica. Il Parco Assistenza di metà gara sarà invece itinerante. La località prescelta si trova a una ventina di chilometri da Montepulciano e sarà resa nota successivamente. Sul posto, a beneficio dei piloti privi di assistenza, è presente una stazione di servizio self-service.

Nel tardo pomeriggio di sabato è previsto l’annunciato incontro promosso dal Comitato Motorally FMI per discutere di novità regolamentari in vista della stagione 2010. Tutti i piloti e gli addetti ai lavori sono invitati a partecipare.
 
Sul fronte sportivo c’è molta attesa per il rinnovato duello tra Matteo Graziani (KTM-Il Team), vincitore della prima prova di Rapolano Terme, e Andrea Mancini (Husqvarna-CF Racing), il suo eterno rivale che nella gara di apertura è terminato alle spalle di Graziani per pochi secondi.
var addthis_pub=”federmoto”;