Fuoristrada

Mondiale Trial. Il GP d’Italia è la prova decisiva

Questo fine settimana l’Italia sarà il teatro della gara più importante del Mondiale Trial 2016. Tra sabato e domenica verranno infatti assegnati i titoli mondiali della Trial GP e Trial 125, ma scenderanno in pista anche i piloti della Trial 2 (con Jack Price già campione e gli italiani Locca e Petrella pronti a puntare in alto) e le ragazze della categoria Femminile.

Quella italiana sarà l’ultima tappa stagionale per gli uomini, mentre le donne si fermeranno una settimana dopo in Francia. Dopo la partenza da Chiampo (VI), in piazza G. Zanella, i piloti affronteranno un percorso di 20 chilometri con la maggior parte delle 12 Zone poste all’interno della Cava Merzo di San Pietro Mussolino. Non sarà una gara semplice, sia per le sorprese che un finale di stagione può riservare, sia per un percorso che potrebbe rivelarsi insidioso.

In vista di questa competizione, il Vice Presidente della FMI e Presidente del Settore Tecnico, Fabio Larceri, dichiara: “Un evento di questa importanza non può che essere positivo per il mondo del Trial. La disputa di questa ultima tappa del Campionato del Mondo in Italia dimostra che per noi questa disciplina è molto importante. Il Moto Club sta lavorando bene già da diversi mesi in accordo con le Amministrazioni Comunali, a conferma di come con volontà e passione si possano organizzare eventi di rilevanza internazionale”. In qualità di Presidente del Settore Tecnico FMI, Larceri ha un occhio di riguardo per i giovani: “Spero e credo che tutti gli azzurri si vogliano mettere in mostra. In particolare Locca e Petrella, del Team Trial Junior FMI, hanno le potenzialità per salire sul podio della Trial 2 ma ciò che più mi preme è che non sentano la pressione del correre in casa e che riescano a esprimersi al meglio”.

“A livello sportivo – spiega il Coordinatore Nazionale Trial FMI, Albino Teobaldiil GP d’Italia offrirà grandi spunti di interesse. Molti titoli sono da assegnare, anche se credo che Toni Bou non avrà difficoltà nel conquistare quello della Trial GP. Gli italiani cercheranno di fare bene, in particolare con Matteo Grattarola nella classe regina e con Filippo Locca e Luca Petrella nella Trial 2. Questi ultimi due nell’arco della stagione hanno offerto prestazioni altalenanti, ma sono già saliti sul podio ed è proprio lì che spero di rivederli sia sabato che domenica. Tutti gli azzurri vorranno mettersi in mostra e daranno il massimo. Il percorso? Se sarà asciutto non creerà grandi problemi ai piloti più esperti, se invece sarà anche solo leggermente umido metterà a dura prova tutti e anche le Zone più facili saranno complicate. In ogni caso ci potremo godere un grande spettacolo”. Appuntamento a sabato quindi. Il primo pilota partirà alle 8.30 mentre domenica, al termine delle due giornate di gare, verranno incoronati i Campioni del Mondo 2016!