Fuoristrada

Mondiale SupermotoA Vairano trionfa Hermunen

 Vairano (PV), 26 maggio 2013 – Alla fine anche in Italia, a Vairano, per la seconda prova del Mondiale valido per l’assegnazione del GP d’Europa, sulla Supermoto è arrivato il sole dopo la pioggia del sabato, e nella la classe S1 a triofare è stato il  finlandese Mauno Hermunen (TM-SHR) che grazie a un’altra doppia affermazione nelle due manche, che gli è valso il punteggio pieno a tutto vantaggio della graduatoria di campionato, dove adesso è in testa con 12 punti di vantaggio sul suo più diretto inseguitore, il francese campione del mondo in carica Thomas Chareyre, che in sella alla TM factory ha cercato di difendersi al meglio chiudendo sul gradino intermedio del podio in virtù di due secondi posti. Terzo di giornata il maggiore dei fratelli Chareyre, Adrien (Aprilia-Fast Wheels), tornato in lotta con i migliori anche grazie al cambio di pneumatici e al miglior settaggio della moto. Quarto posto di giornata per l’altro transalpino Sylvain Bidart (Honda-Luc1 Owatrol) che staziona in terza posizione in graduatoria dietro ad Adrien. Degna di nota anche la gara del pesarese Ivan Lazzarini su Honda (L30 Racing) con la quale ha finito sempre in rimonta le due corse, prima sesto e poi quinto rimanendo quarto in graduatoria. Gli altri azzurri nella top ten, Christian Ravaglia (HM Honda Racing) e Andrea Occhini (Suzuki-Team BRT), hanno finito rispettivamente ottavo e nono assoluto.

Nella classe Europea S2, dopo la vittoria del francese Frederic Guerin (Suzuki-Lux Performance) nel round di apertura stagionale avvenuto in Campania a fine aprile, il podio di Vairano ha visto sul gradino più alto l’olandese Devon Vermeulen (Ktm-MTR Team) dopo aver finito le due frazioni secondo e primo, sufficienti a salire al comando anche in graduatoria. Posizione d’onore per il britannico Malachi Mitchell Thomas (TM-SHR) vincitore della manche di avvio e sfortunato protagonista di una scivolata nella ripresa, e terzo gradino per il finlandese Asseri Kingelin (Honda-TDS) terminato due volte terzo nelle finali. Migliore degli italiani il piacentino Edgardo Borella (Extream Team by Vibram) che in sella alla sua Yamaha ha concluso al settimo posto davanti al marchigiano Diego Monticelli (Honda-Freccia Team).

Prossimo appuntamento con il mondiale Supermoto a Sosnova, in Repubblica Ceca, il 22 e 23 giugno.