Fuoristrada

MOLISE – Premiazione dei Campioni Regionali Molise 2008

“Il mio grazie più sentito va a tutti i componenti del comitato, ai collaboratori, ma anche – e soprattutto – a tutti quei volontari che si sono prodigati per la piena riuscita della manifestazione”.


È entusiasta Nicola Iannantuono nel day after la cerimonia di premiazione dell’anno 2008 predisposta dal comitato regionale della Federmotociclismo e svoltasi, domenica, presso la sala riunioni del Coni Molise a Campobasso. Un evento cui hanno preso parte, quali ospiti d’onore, il consigliere nazionale della Fmi, ed ex numero uno del comitato abruzzese, Franco Cori ed il pilota impegnato nel campionato mondiale di supermoto Attilio Pignotti, nonché i due numeri uno del Coni regionale e di quello provinciale campobassano, e cioè Guido Cavaliere ed Antonio Rosari.


La rassegna celebrativa, peraltro, era stata preceduta da un’assemblea ordinaria dei motoclub in cui era stato dato spazio a diverse tematiche di stretta attualità per il mondo delle due ruote motorizzate. “Vero, – conferma Iannantuono – innanzi tutto abbiamo riconfermato con forza una manifestazione promozionale come quella del ‘gimkana country’.


Poi, bozza del calendario interregionale abruzzese-molisano alla mano (la stessa diverrà effettiva domenica prossima, dopo un’ulteriore riunione generale, ndr), abbiamo accolto con soddisfazione la conferma dei due appuntamenti legati al campionato interregionale di enduro di Toro e Colli al Volturno, rassegne poste, peraltro, in posizione particolare, anche perché rappresenteranno, rispettivamente, la manifestazione di apertura e quella di chiusura dell’evento”. Non solo. “Già – aggiunge il numero uno Fmi per il Molise – la provincia pentra, dal canto suo, avrà un ulteriore appuntamento di prestigio con la tappa del trofeo centro-sud di trial ospitata nell’hinterland di Isernia, anche se al momento non è ancora nota la località”. 


Molto si è discusso anche di motocross e dell’opportunità di allenamento presso i due crossodromi abruzzesi resisi disponibili per delle sedute di training gratuite. Un settore, quest’ultimo, un po’ ‘stretto’ in ragione della mancanza d’impianti, anche se, dalle pieghe della discussione, è emerso come sia evidente la volontà di colmare, e in fretta, una simile lacuna. “C’è la volontà di voler costruire qualcosa, in particolare da parte di qualche privato, vedremo col passare del tempo se quest’idea potrà essere trasformata in realtà. Ma siamo fiduciosi perché registriamo, sul punto, un fronte estremamente compatto”.


Lo stesso che ha dato modo di vedere l’universo degli appassionati regionali in occasione delle cerimonie di premiazione. Infatti, una sala gremita ha fatto da cornice alle singole chiamate al ritiro dei premi con, tra le nominations, solo qualche assenza (in particolare sul fronte della Pro Racing Team di Termoli, l’atteso Caposiena è stato costretto a disertare la rassegna). Grandi applausi, al momento dei singoli riconoscimenti, sono stati tributati alle due punte del movimento, Miki Iannetta ed Alain Sbrocca. Il primo vertice del settore velocità dall’alto della sua partecipazione alla Coppa Italia di 600 Stock. Il secondo, invece, risposta meridionale allo strapotere dei centauri del centro-nord nel campionato italiano di minicross. Ma, per tutti i chiamati a ricevere le targhe di riconoscimento, sorrisi e pacche sulle spalle. Un momento intenso e di grande socialità, rafforzato anche dal buffet finale che ha visto, tutti intorno allo stesso tavolo, epigoni dei più famosi piloti di vertice ed appassionati della ‘domenica’. Ed è forse questa la lezione più significativa di una giornata destinata a restare a lungo negli annali delle due ruote motorizzate in Molise.


Vincenzo Ciccone – Redazione sportiva di Primopiano Molise