Fuoristrada

Mini Enduro: I primi due campioni italiani sono Soreca e Macoritto

La penultima prova di Mini Enduro in Toscana laurea i primi due piloti nella K, aspiranti, e nella H, esordienti. Michele Marchelli vince il Trofeo Open, anche lui con una gara di anticipo mentre per la T, Baby Sprint sarà la finale di Iglesias a decidere per il titolo.

Sole e vento a movimentare la penultima prova del Campionato Italiano Minienduro, a Lajatico, in provincia di Pisa. Un grande lavoro da parte degli oltre 100 uomini dei due Moto Club organizzatori, Valdera e Pontedera, che non si sono risparmiati proponendo ai giovanissimi una gara non difficilissima, ma sicuramente impegnativa e divertente. 12 le prove speciali, di cui 11 cronometrate affrontate dagli 84 piloti presenti e tre di loro hanno già la certezza matematica del titolo, ad una giornata ancora dalla fine. Davide Soreca (HM) vincendo la sua classe, K, aspiranti, si laurea campione italiano in anticipo e si guadagna un titolo già oggi nella prova di Lajatico, con una gara di anticipo quindi rispetto alla conclusione del tricolore dei “cuccioli” dell’enduro. Altro titolo viene assegnato alla classe H, esordienti, dove, grazie alla vittoria di giornata, Lorenzo Macoritto (KTM) porta a cinque il numero delle vittorie in questa stagione 2009 e conquista matematicamente il suo titolo italiano, il secondo dopo il Baby Sprint del 2008. Nel Trofeo Open, classe O, anche Michele Marchelli ( KTM) si porta a casa la vittoria, con 115 punti contro i 90 di Jordi Gardiol. Se anche Gardiol dovesse vincere a Iglesias non potrebbe sottrarre il trofeo al pilota del Moto Club Salsomaggiore perché le sue vittorie ammontano a tre in questo campionato, contro l’unica ottenuta fin qua da Jordi, a Bergamo. Resta aperta quindi la sola Baby Sprint, la classe T, e addirittura in testa alla classifica ci sono due piloti parimerito. Lemuel Pozzi e Paolo Lugana hanno lo stesso numero di punti, 106 e tutto si deciderà fra loro nella prova sarda di ottobre.
 
Classe K – Aspiranti : Arrivano a cinque le vittorie di Campionato per Davide Soreca (HM) che si porta a casa il suo titolo italiano 2009 dopo una splendida stagione. Alle sue spalle oggi ha chiuso Federico Aresi (KTM) seguito da Fabio Pampaloni (Beta). Nella classifica tricolore Soreca domina e lascia la seconda posizione a Fabio Pampaloni che con 76 punti dovrà comunque stare attento nell’ultima prova a Federico Aresi che sale in terza posizione con 64 punti contro i 62 di Andrea Manarin.
 
Classe O – Open : La classe Open regala il suo Trofeo a Michele Marchelli (KTM), che con 115 punti si aggiudica la vittoria. Jonathan Marchesi (KTM) chiude in seconda posizione la giornata di gara mentre Jordi Gardiol (KTM) si deve accontentare del terzo gradino del podio. Nella classifica di Trofeo Jordi è secondo con 90 punti ma con una sola vittoria contro le tre dell’anno di Michele non può più aspirare al Trofeo. Deve comunque guardarsi le spalle perchè Marchesi si è portato a 73 punti e quindi solo 17 lunghezze separano i due avversari/compagni di classe nella classifica assoluta.
 
Classe H – Esordienti : Punteggio pieno per Lorenzo Macoritto (KTM) che conquista la sua quinta vittoria su cinque gare nella classe. Il secondo gradino del podio va, per la prima volta quest’anno, a Luca Manzoni (KTM) mentre dietro di lui si installa a Lajatico Alessio Croci (KTM). I risultati non cambiano comunque la classifica tricolore. Sistemato il titolo, al secondo posto resta Croci con 87 punti contro i 78 di Simone Peverata. Luca Manzoni sale al quarto posto con 65 e quindi anche in questo caso, sarà Iglesias a decidere le piazze d’onore alle spalle di Macoritto.
 
Classe T – Baby Sprint : E’ l’unico titolo che dovrà proprio attendere la conclusione del Campionato per essere assegnato. E non solo. La battaglia sarà apertissima visto che vincendo in Toscana, Paolo Lugana (KTM) si è portato in prima posizione parimerito con Lemuel Pozzi (KTM) secondo oggi. In terza posizione, sia nella quinta prova di Campionato sia in Campionato, c’è Alessandro Razza (KTM) a quota 78 punti tricolori.
 
La vittoria di giornata per i Moto Club è andata al Treviglio (Soreca, Aresi, Peverata, Trussardi), che ha preceduto in classifica Val Luretta (Manzoni, Pozzi, Razza), e Gardone Valtrompia (Lugana, Cominardi, Martinelli, Montini).