Moto d'Epoca

Meeting Adria – Boom di presenze sul circuito veneto

Il primo appuntamento vintage del 2009 si riempie all’inverosimile. Nel paddock interessante l’esperimento Mostra mercato

 

Il circuito di Adria, ormai tradizionale tappa del progetto Meeting, ci aveva già abituato a numeri record ma ogni volta ci si stupisce un po’ di più. Ben 299 i piloti coinvolti, il paddock ha regalato emozioni diverse grazie alla Mostra Mercato che ha richiamato quasi quattromila persone nonostante fosse alla sua prima edizione e nonostante il tempo al sabato fosse inclemente. Presenti tutte le classi del mondo retrò, dal Gruppo 3 Gentlemen Driver al Gruppo 4, dal Gruppo 5 all’Endurance, per quest’ultimo e per il gruppo 4 la gara si è colorata d’Europa data la validità per la Coppa Uem. Presente anche l’Alpe Adria, la due giorni in terra di Rovigo è passata dalla pioggia del sabato al sole della domenica con estrema felicità di tutti i partecipanti pubblico compreso.

 

La gara clou della giornata per il fascino della partenza con ben trenta moto schierate  e soprattutto l’impegno richiesto ai partecipanti, prendeva il via nel primo pomeriggio per la bellezza di ben tre ore. Subito forte l’equipaggio del team TNT, Muraca ed il compagno  Marziali su Guzzi chiudevano sia la prima che la seconda ora in testa per poi vedersi rallentare da una noia tecnica nella parte finale della gara. Per loro un quarto posto che valeva comunque oro e la gioia del giro veloce. Meno fortunata invece l’avventura del team Moretti: Freddi assisteva impotente alla resa del compagno Gambarelli che, proprio mentre si apprestava a transitare sotto la bandiera a scacchi, pagava pegno alla sfortuna prendendo la via dei box! Vittoria più che meritata a quel punto per gli svizzeri Germann – Baumann su Triumph del team Pettinari. I due, costanti e veloci, rimanevano per tutti e 112 i giri nelle posizioni di testa per poi agguantare l’alloro assoluto e quello della classe 750: sul podio con loro il team La Fortezza Senior con papà Bargiacchi in compagnia di Bonacci e Quieti  su Laverda, terzi Colombo e Mantovani su Guzzi del Moto Europa 2. Nella 1200 invece, alle spalle della Triumph Pettinari, chiudevano i romani del CP racing su Guzzi: Tagliatesta, Petrassi e Ceracchi, viaggiavano costantemente tra i primi fino ad agguantare la vittoria nelle 1200 seguiti sul traguardo dal GMC Classic race su Ducati (Parravano – Di Carlo – Di Sarra) e dal Guzzi team 72 (Stella – Peronetti). La mezzo litro quindi vedeva un podio arancione per due terzi: primi infatti gli uomini del team Laverda  3 (Pastorello – Laverda  G. -  Schiavotto), il terzo gradino andava al team Laverda 1 (Ansorge – Dressino – Laverda P.) con la Honda della Scuderia Mannheimer ad interrompere la striscia con la Honda condotta da Mannheimer, Simonetti e Geri. Nel folto gruppo dei ritiri quindi, da segnalare quello della Matchless per la guida di Virone e Magnani, a poco più di trenta minuti dalla bandiera a scacchi, mentre l’avventura di altre squadre come il Wil Coyote, il team SXS, il Pane e Nutella, il team Laverda 2, il Vintage People, il Gerry Team e l’Old racing team si vedevano fuori nei primi frangenti dell’evento. Prossima tappa a Rijeka a giugno per i nostri, l’occasione sarà ottima soprattutto per i campioni 2008, il GMC Scuderia Fusco, che hanno risentito parecchio dell’assenza del terzo pilota, Duilio Damiani, e di uno stato influenzale di Fusco: un undicesimo posto di classe che comunque conta parecchio nella corsa al titolo.

 

Numeri elevati quindi anche nel Gruppo 4 con la prova valida anche per la Regularity Uem Cup: quasi cento gli iscritti, nelle classi più piccole primeggiava lo slovacco Heldes sull’italiano Attilio Magrini nella 50/80 e Antonio Tiricola nella 125. La 175 quindi andava a Rossi su Di Fuccia e Sala mentre la 250 era tutta per il toscano Tardelli davanti allo slovacco Balaz ed al connazionale Bianchi. Nella mezzo litro spazio allo svizzero Allamand che con una penalità minima beffava il nostro Mazzoli ed il ceco Vaclav. Ancora italiani in testa quindi nella classiche con Leandro Lombardini che agguantava le Classiche: sul podio con lui lo slovacco Lubos ed il romano Palmisano mentre nelle Post Classiche il trio Rovatti, Milanesi e Casamenti sventavano le insidie del gruppetto degli esperti piloti di regolarità dell’Est Europa.

 

Nei side, presenti in un discreto numero, il traguardo segnava l’arrivo di Valli -  Lampis in testa alla gara e secondi per regolarità dietro al sidecar del tedesco Fischer, terzi Franceschini Franceschini mentre tra i diversi ritiri si registravano quello del triestino Fragiacomo e del lombardo Crespi. Non meno avvincente quindi la doppia partenza del Vintage con Ivan Soppelsa che prendeva il via stravincendo nelle Maxi Moto davanti a Magrotti e De Vita, campione 2008 ma ancora alle prese con problemi tecnici, mentre nelle Gp Classiche 500 si metteva in luce Daniele Parravano che coglieva sia un secondo posto assoluto che una vittoria di classe. Alle sue spalle il siciliano Mancuso ed il giovane Tosolini, i due agguantavano quindi le prime due piazze della speciale classifica dei 4 tempi con Duilio Damiani ad occupare la terza. Nelle Sport 750 il solito Germann si imponeva su tutti con Giancarlo Rossi che cercava dilimitare i danni e chiudeva con un ritardo minimo. Più sgranato il terzo classificato Nicola D’Aliesio, primo delle derivate 750, la Gp 500 Epoca salutava un velocissimo Cimatti su Kawasaki. Secondo Davide Rossi su Yamaha, per Giorgio Gabellini su Ducati arrivava una terza posizione assoluta e la vittoria nella speciale classifica Epoca Mono Italia. Ultime note sull’Alpe Adria che era appannaggio di Ettore Pagnini davanti a Cocchi e Stocco.

 

Prossima tappa per il gruppo 3, il Gruppo 4 e 5 presso il circuito Daniel Bonara il 25 e 26 aprile. A breve le coordinate bancarie ed i riferimenti per le iscrizioni.

 

 

 

 

Scarica le Classifiche

Classifiche gara Endurance Adria 2009

Classifiche gara Gruppo 4 Adria 2009

Classifiche Meeting Internazionale Adria Vintage 1

Classifiche Meeting Internazionale Adria Vintage 2

Classifica Trofeo Gruppo 4 in pista 2009 (provvisoria ed ufficiosa)

Classifica Trofeo Gruppo 5 in pista 2009 (provvisoria ed ufficiosa)