Moto Club

MC Valle Argentina – 23° Motogiro della Strega

Ancora una volta il Motogiro della Strega, la manifestazione organizzata dal Moto Club Valle Argentina giunta ormai alla 23^ edizione, ha richiamato una vera marea di motociclisti: quasi 1400 gli appassionati delle due ruote provenienti in prevalenza da Liguria e Piemonte, ma anche dalla vicina Francia non hanno voluto mancare al tradizionale appuntamento autunnale del sodalizio taggese. La bella giornata di sole è stata sicuramente l’ideale condizione per un giro in moto in compagnia, e fin dalla prima mattinata, centinaia di motociclette, scooter e ciclomotori hanno festosamente invaso il centro storico di Taggia (IM); dopo l’iscrizione di rito, i centauri hanno letteralmente preso d’assalto il buffet della prima colazione, per poi partire per il previsto itinerario di 115 chilometri.

Percorrendo le belle strade dell’entroterra, i partecipanti sono transitati da Molini di Triora, Pigna e Isolabona, dove c’è stata la sosta per il consueto spuntino di mezza via. Quindi, dopo essere passati da San Romolo e Coldirodi sono ridiscesi verso la costa raggiungendo Ospedaletti, dove si sono fermati per l’aperitivo. Infine ripartiti per il tratto conclusivo che li ha portati a Seborga per il pranzo. I piazzali dell’antico Principato, che per il quarto anno consecutivo è stato il punto d’arrivo della manifestazione, si sono in breve riempiti di moto, così come la strada d’accesso al centro abitato: un colpo d’occhio davvero magnifico per ogni appassionato.

Gli organizzatori del Moto Club Valle Argentina ringraziano autorità, enti locali, sponsor, soci e amici intervenuti a dare una mano. Naturalmente a tutti i partecipanti va il ringraziamento più grande ed un arrivederci al Motogiro 2013, anno in cui tra l’altro si celebrerà il 30° compleanno del sodalizio. I soci del Moto Club Valle Argentina si incontrano tutti i venerdì sera nella sede di Via Ardizzoni 6 a Taggia (IM). Ulteriori informazioni: www.mcva.it; e-mail: info@mcva.it; Facebook: “Quelli del Moto Club Valle Argentina”.