Moto Club

MC Centauromenium – MC Alba: duopolio!

Si è chiusa domenica 5 giugno a Corigliano Calabro (CS) la quarta tappa del Campionato Nazionale Turismo. Affermazione di tappa del Motoclub Alba che con 11 presenze e 364 punti ottiene il primato d’avanti all’armata Centauromenium, in quest’occasione penalizzata dal fattore di moltiplicazione e piazzatasi seconda con 222 punti, nonostante le 18 presenze. Mantiene il primato in classifica generale il Motoclub centauromenium, forte di 1371 punti d’avanti al Motoclub Alba con 1133. In un remake storico culturale vecchio di oltre 150 anni, Piemonte vs Sicilia, Savoia Vs Borboni, in una competizione fatta di orgoglio che mette in risalto la passione trasversale che unisce motociclisti da nord a sud Italia

Ma veniamo al nocciolo della questione, sfruttando quest’opportunità di cronaca per decantare la bellezza di questo Motoraduno. Nell’affermata formula dell’itinerante, gli amici di Corigliano Calabro hanno deliziato gli oltre 400 motociclisti con un Tour che ha toccato Rossano Calabro, dove si è visitata la Madonna del Patire, una splendida costruzione in pianta basilicale latino-normanna risalente all’anno 1095. Secondo Check-Point a Cerchiara di Calabria nel Parco Nazionale del Pollino, luogo di incantevole bellezza e dall’inebriante profumo di Pane, prodotto tipico secondo un tradizionale e affascinante processo di produzione. Terzo atto del motoraduno è stata la visita al Castello Ducale di Corigliano Calabro, considerato (a ragione) uno dei castelli meglio conservati nel Meridione e in Italia. Suggestiva costruzione che nei suoi oltre 1000 anni di storia ha vissuto le gesta di personaggi chiave nella storia del sud Italia.

La scelta dei luoghi e la sapienza dell’organizzazione pone questo Motoraduno come la massima incarnazione del Mototurismo, difficile riuscire a coinvolgere gli appassionati Bikers in un contesto storico architettonico migliore o più variegato. Tappa dopo tappa è tangibile l’impegno e la voglia che gli organizzatori infondono per porre le migliori condizioni di ospitalità agli amici che da tutto lo stivale accorrono. In un crescendo di coinvolgente euforia rimaniamo in attesa che le prossime tappe aggiornino la classifica della competizione e quella del personale gusto.

Lo straordinario scorcio del Lago maggiore ospiterà la quinta tappa di Laveno Monbello, dove la competizione, apparentemente già chiusa a due soli contendenti lascerà la possibilità di godere dell’ennesima meraviglia paesagistica che il nostro territorio offre a chi ne vuol godere.