Fuoristrada

L’Umbria attende la seconda prova dell’Europeo e la terza dell’Italiano Quad

I campionati Quad 07 in pillole.


 


Sia il Campionato Europeo che quello Italiano Quad Baja si corrono quest’anno per la prima volta. A livello europeo l’anno scorso fu disputata, in occasione del Raid del Centro Italia, una “prova unica” vinta da Alessandro Fontanazzi su Suzuki LT RR 450.


In Italia, invece, i quad hanno corso nel 2005 una Coppa Quad Baja, vinta da Giorgio Arduini (Suzuki LTZ 400), e nel 2006 il Trofeo Baja Italia Quad, vinto da Dario Segato (Suzuki LTZ 450).


Proprio Segato è l’attuale leader sia della classifica dell’Europeo che dell’Italiano. Nel Campionato Europeo Quad Baja (finora si è corsa una sola gara, l’Italian Baja, a marzo, a Pordenone) precede infatti Marcello Iannaccone e Sawicz Radoslaw, con 10 punti di vantaggio. Segato, Iannaccone e Radoslaw sono anche i primi tre della classifica della Classe Q3 (fino a 450 cc.), mentre la Q4 (oltre 450 cc.) è guidata da Pierluigi Rovegno.


Nel campionato italiano, invece (dove si sono già disputate due gare, Italian Baja e Puglia & Lucania), Segato è davanti a Silvio Corso e nuovamente a Marcello Iannaccone. Anche in questo caso questi piloti sono i primi tre della classifica della classe K3 (analoga alla Q3) mentre la K4 (versione “italiana” della Q4) è guidata nell’ordine


da Pierluigi Rovegno, Silvestro Paris e Carmine Iannaccone. La pordenonese Erika Pajer è prima nella classifica femminile e della classe KA (quad automatici) mentre Gianluca Pina guida la KU (classe “utility”) e Marco Paris la classifica riservata agli “under 18”.