Moto d'Epoca

Lucinigo – Una super tappa per il Trofeo Regolarità GR5

La partecipazione al Trofeo FMI di regolarità si mantiene assolutamente elevata anche in terra goriziana con quasi duecento piloti che chiudevano una gara bella sotto tutti i punti di vista per l’organizzazione del Pino Medeot.

Nelle classi A1 – A2 il tedesco Renken portava la sua SWM in testa con il padovano Rittà sul podio in compagnia del compagno di scuderia Rubazzer. Per Valerio Signorelli una sesta piazza assoluta e la vittoria nella A1 davanti a Nereo Verzegnassi. Nella A3 buon margine di Giancarlo Melli su Riccadro Tomat e Gianluca Corsini, il duello era più serrato nella A4 dove Antonio Fiore la spuntava per una dozzina di secondi su Giorgio Balzarini, terzo Stefano Perani mentre nella 5 avanti la Ossa di Walter Armanni su Stagni e Perletti, entrambi su KTM.

Nella classe B, riservata ai quattro tempi fino al 1972, la 125 vedeva Claudio Oriboni su KTM avanti alle Morini della NTV Brunino e Szathvary. La 175 era appannaggio quindi di Ivan Pagani su Bovina e Beghelli con un Rocchi solo sesto causa la rottura del filo della frizione in speciale, mentre la oltre 175 segnava un’altra super prestazione di Marco Rossolato seguito sul podio da Sauro Artioli e Alvise Baiesi. Distacchi importanti nella classe C sia 1 che 2: nella prima Pietro Caccia si imponeva con forza su Gian Mario Giudici e Massimiliano Cordoni, nell’ordine in classifica con appena tre secondi di ritardo tra loro, mentre nella 2 era il turno del pavese Zucca su Marco Pinoli e Giovanni Ragazzi.
 
Più equilibrata la C per le 125, dove Marco Bianchi rifilava circa 12secondi a Valsecchi e una trentina a Marchesi, per le 250, dove era il turno di Brissoni su Murer e Gualtieri rispettivamente distaccati di 10,20 e 24,42 secondi, e per le oltre 250 con Roberto Bevilacqua che vinceva su Serra e Carraro. Da segnalare che i due registravano un tempo totale diverso per meno di un secondo! Tutto come da copione infine, anche nei distacchi, per la C4 dove Alessandro Gritti regolava Sfondrini e Mattalini.
 
Alloro per Luciano Pecis nella D1, Luca Invernizzi e Franco Ortolani duellavano per la seconda piazza terminando nell’ordine abbastanza vicini come tempi totali mentre nella D2 era il momento di Luciano Tetoldini: circa 20 i secondi su Gianluca Passoni, chiudeva in terza piazza Maurizio Resega. Per le 125 fino al 1981 i Russian arrivavano a dettar legge: primo Mauro, terzo Giulio, tra loro si poneva in classifica il tedesco Dubronner. Strada quindi tutt’altro che facile per la vittoria di Armanni nella D4 con Uslenghi che lo tampinava chiudendo a meno di 4 secondi, leggermente più sgranato Bottarelli, nella oltre 250 Enzo Kocina staccava Sergio Gandolfi e Tullio Viviani.
 
Sempre per le classifiche individuali quindi, lotta aperta nella E1 tra le due Fantic ditesta: per poco più di 5 secondi la spuntava Lazzarini su Martinelli, terzo Trapletti sempre su Fantic. Per la E2 margine leggermente superiore di Zaffaroni su Pezzetta e Molteni. Passando alle squadre, il Vintage A sfruttava i risultati di Oriboni, Gritti e Caccia per agguantare la vittoria davanti a La Marca Trevigiana (Bevilacqua, Rossolato, Brunino) e alla Scuderia Norelli (Brissoni, Pagani, Marchesi) mentre nel Vaso toccava ai padroni di casa del Pino Medeot (Russian Mauro, Russian Giulio, Kocina) con la Scuderia Norelli (Gandolfi, Dubronner, Gambarini) e il MC RS77 (Tetoldini, Viviani, Delaini) a completare il podio.
 
In attesa degli aggiornamenti delle classifiche di trofeo, occhi puntati alla prossima gara del 9 e 10 maggio ad Alba. Info: motoclub100torrialba@tiscali.it – fax 0173 620081 per le iscrizioni che potranno anche essere inviate a Motoclub 100 Torri Alba C/O Guiducci Giovanni – C.So Langhe N. 45 01205 – Alba (CN). Le tasse quindi andranno versate sulle seguenti coordinate: Banca di Credito Cooperativo “Banca D’alba” codice IBAN: IT 68 K 0853022504000080102072
 
Classifica Gorizia per classe
Classifica Gorizia Trofeo Vaso 09
Classifica Gorizia Trofeo Squadre 09
 

var addthis_pub=”federmoto”;