Fuoristrada

LOMBARDIA – Un pieno di novità fino a settembre

Grandissimo successo a “Sicuramente”, il concorso con la Provincia di Monza e Brianza, la convenzione con Moto Tv e lo spostamento degli uffici

 

Se da una parte l’attività sportiva marcia di gran passo (tutte le gare organizzate fino ad oggi nelle specialità dell’enduro, motocross e supermoto segnano il tutto esaurito), dall’altra l’attività promozionale del Co. Re. Lombardia della FMI si distingue ancora una volta per i successi nelle iniziative: “Sicuramente”, la giornata all’insegna della sicurezza stradale organizzata a Lario Fiere di Erba, lo scorso 28 maggio, insieme al Provveditorato agli Studi e alla Provincia di Como, ha segnato un altissimo livello di gradimento da parte del pubblico accorso: i 500 ragazzi (di cui 26 vincitori) hanno provato con entusiasmo le moto elettriche e i Lem messi loro a disposizione.

 

Visto il grande successo, il Co. Re Lombardia ha l’intenzione di ripetere l’iniziativa per il 2011, così come quest’anno il Co. Re. sarà al fianco della Provincia di Como del presidente Leonardo Carioni per Safe Summer, campagna sulla sicurezza stradale, che ha dato buoni frutti: diminuiti gli incidenti in motocicletta.

 

 Ma il Co. Re. Lombardia ha anche altre frecce al proprio arco: insieme alla Provincia di Monza e Brianza sta partecipando al concorso dell’Unione Europea finalizzato alla gestione delle manifestazioni nell’ambito della sicurezza stradale: è un progetto ambizioso a cui partecipano anche numerose aziende del campo motociclistico e non.

 

Con Moto Tv, invece, il Co. Re. Lombardia sta studiando, per il 2011, una sorta di vademecum sul turismo in Regione: saranno itinerari e località a misura di “biker”, per chi ama il turismo soft e per chi adora quello un po’ più brioso. “Un turismo con la motocicletta saggio ed equilibrato, rivolto a tutti”, come sottolinea il presidente Lovati.

 

Infine, da settembre (ma le date non sono ancora certe), gli uffici del Co. Re. si sposteranno al civico 46 di via Piranesi: Coni Servizi ha deciso in via definitiva il trasferimento degli uffici dei vari Comitati Regionali, così che anche quello della FMI traslocherà di qualche metro.