Fuoristrada

L’Italia vince l’Europeo Enduro Il CT Rossi: “Un grande 2013”

 L’Italia ha vinto l’Europeo Enduro 2013! A Ourem-Fatima, in Portogallo, la nazionale azzurra ha colto un altro risultato prestigioso dopo i due podi – Trophy e Junior – della Sei Giorni in Sardegna. E non è tutto, perché oltre all’oro con la squadra “maggiore”, è arrivato un terzo posto con gli Junior.

Il Commissario Tecnico FMI, Cristian Rossi, traccia un bilancio della competizione continentale e dell’intero 2013: “Nel primo caso abbiamo vinto con la squadra maggiore ed è stato ottimo risultato, non così semplice da raggiungere perché la gara era davvero impegnativa. I giovani sono saliti sul podio dimostrando che vincere in entrambe le categorie, come avvenuto nel 2012, non è così scontato. Quest’anno i portoghesi andavano veramente forte e gli svedesi sono stati bravi. Sono contento di come sono andate le cose anche a livello individuale: Maurizio Micheluz, Gianluca Martini e Nicolas Pellegrinelli sono diventati Campioni Europei nelle rispettive classi, ovvero E1, E2 ed Junior Under 20. Per quanto riguarda il 2013 tutto, è stato assolutamente positivo. Erano anni che non vincevamo un Mondiale individuale, come accaduto con Salvini poche settimane fa, piazzando anche diversi italiani sul podio nelle diverse categorie. Alla Sei Giorni, poi, il podio della Nazionale maggiore ha salvato il bilancio della spedizione, il quarto posto ci sarebbe stato stretto: siamo arrivati terzi un po’ per sfortuna degli altri, anche noi però ne abbiamo avuta tanta, forse più degli australiani”. E per il futuro? “La Francia oggi fa da padrona e ha due giovani come Larrieu e Bellino che vanno fortissimo, ma da parte nostra abbiamo un gran bel vivaio”.