Motociclismo

L’incontro tra la FMI e i Moto Club del Piemonte

 Venerdi 19 luglio il Vice Presidente della FMI e presidente della Commissione Sviluppo FMI Giovanni Copioli e il Presidente del Comitato Regionale Piemonte Vittorio Angela hanno incontrato i Moto Club della regione a Motta dei Conti (Vercelli).

Molti gli argomenti trattati tra i quali le problematiche legate alla circolazione in fuoristrada, la presentazione del progetto “Pacchetto Moto Moderne”, del progetto di informatizzazione per l’iscrizione al Registro Storico e del “Pacchetto Vintage” e infine l’illustrazione dei contenuti della tessera federale e dei suoi vantaggi.

Presenti all’incontro anche il presidente della Commissione Normative Fuoristrada FMI Marco Marcellino e il responsabile dei rapporti istituzionali C.N.F Tony Mori che hanno illustrato il lavoro svolto dalla C.N.F, come ad esempio l’implementazione della collaborazione con il Corpo Forestale di Stato ed i progetti in fase di realizzazione: ad esempio il Vademecum per tutte le discipline del fuoristrada per i Moto Club organizzatori, e il progetto che istituirà la figura della Guida FMI formando soggetti che si dedicheranno a far praticare correttamente l’escursionismo in fuoristrada. Sono intervenuti anche i membri della CNF Giulio Romei e l’Avv. Paolo Turci che hanno sottolineato l’importanza di tenere monitorate le varie problematiche che possono sorgere sul territorio nazionale nonché, ove inevitabile, di ricorrere contro vessazioni o interpretazioni restrittive dei diritti dei nostri praticanti il fuoristrada. Il tutto nell’ottica di cercare di “educare” sempre più colui che vive la passione per il fuoristrada.

E’ seguita poi la presentazione del progetto relativo al “Pacchetto Moto Moderne” che metterà a disposizione del tesserato FMI una serie di vantaggi come l’assistenza stradale gratuita, una convenzione per l’acquisto di pneumatici, una scontistica per l’acquisto di attrezzature motociclistiche, l’assicurazione per casco e giacca ed infine l’assicurazione con premi particolarmente vantaggiosi sia per la RCA che per l’incendio e furto della moto.

Il Responsabile del Registro Storico FMI Salvatore Pascucci, oltre ad aver illustrato il “Pacchetto Vintage”, ha presentato il progetto di informatizzazione per l’iscrizione al Registro Storico che consentirà di snellire la procedura di iscrizione e ridurre i tempi per il rilascio dei certificati. In una prima fase si procederà all’inserimento dei motocicli che partecipano alle competizioni di velocità e motocross per poi passare a quelli “targati”.

Apprezzato l’intervento del Consigliere Federale Mario Alberto Traverso che ha illustrato i contenuti della tessera federale e i suoi vantaggi come l’assistenza stradale gratuita e l’assistenza sanitaria prevista per chi partecipa a manifestazioni turistiche e/o a gite sociali, spiegando come si attiva l’iter di copertura assicurativa anche per queste ultime. Ha ricordato poi che la tessera federale consente di godere di sconti sui biglietti di ingresso a manifestazione sportive, a mostre o fiere, di avere sconti sulla navigazione con traghetti convenzionati, di avere sconti sugli abbonamenti alle riviste convenzionate, nonché infine di poter partecipare agli eventi sportivi e turistici organizzati dalla FMI e di poter iscrivere motoveicoli d’epoca al Registro Storico FMI.

L’importanza di questi incontri con i Moto Club e con i nostri tesserati è stata evidenziata dal Presidente della Commissione Sviluppo FMI Giovanni Copioli e da uno dei membri della Commissione, Francesco Mezzasalma, che presiede il Co.Re. Sicilia. Entrambi hanno sottolineato come la Federazione voglia ascoltare l’esigenze del territorio e nello stesso tempo hanno esortato i MC e i loro soci a farsi promotori di progetti che possano trovare uno sviluppo nel mondo federale. Ha concluso la serata il Presidente del Co.Re. Piemonte Vittorio Angela che ha salutato i presenti ed ha ribadito alcuni concetti sopra espressi, mostrando la sua piena disponibilità verso ogni problematica dei suoi Moto Club. Da segnalare poi che prossimamente simili incontri verranno programmati nelle altre regioni italiane con i rispettivi Comitati Regionali.