Fuoristrada

LIGURIA – Lutto nel mondo del Trial ligure

Renato Adami, da cinquant’anni dirigente delle più importanti società motociclistiche genovesi e della Federmoto, è mancato lunedì 9 luglio, ed  il Trial, il suo fiore all’occhiello, ha perso il creatore e guida del movimento regionale.


Adami, Presidente onorario del MC della Superba, per sua scelta avendo lasciato le redini operative al suo allievo Sergio Parodi da quando le condizioni fisiche peggiorarono, si specializzò nel Trial, di cui fu uno dei dirigenti pionieri, ma si occupò anche di Cross ed Enduro.


Dagli anni ’80 fu il promotore delle più importanti manifestazioni,dagli indoor della Fiera nazionali ed internazionali alle moltissime gare tricolori, primo in Italia a vedersi autorizzata una area permanente, quella di Scarpino, ove sono nate intere leve di trialisti.


La storia dirigenziale di Adami iniziò nel 1965 con gli Audax ed il Gruppo Vespisti Genovesi, fu membro del MC Lanterna  da cui si staccò per dedicarsi al Trial ed al  MC della Superba a tempo pieno. Una lunga militanza, tanto da meritare la Stella al merito sportivo del Coni, e domenica scorsa alcuni suoi piloti si sono distinti a Pragelato nel Masters Beta, allievi dei C.A.S., perché il suo pallino era l’attività giovanile. Domenica prossima il club organizzerà la prima gara senza Adami, Sergio Parodi saprà ricordare la figura del bravissimo Renato e portare avanti il suo esempio di presidente.


Il Comitato Ligure FMI ha perso un grande membro, era detto scherzosamente “Richelieu”, perchè sapeva sempre dare consigli giusti al momento giusto, senza voler gli onori delle cronache, fu lui a sdoganare il fuoristrada nei rapporti con la politica regionale.


Ciao Renato, ci mancherai tanto!