Motociclismo

L’Educazione Stradale FMI al Motor Day di Jesolo

Bilancio positivo per la kermesse motoristica sulla Pista Azzurra che ha regalato due giorni di emozioni e spettacolo il 12 e 13 settembre a Jesolo.

E’ stata una vera e propria festa dei motori di fine estate, visto che dal lunedì successivo pioggia e maltempo si sono scatenati ovunque. Il Motor Day ha quindi idealmente chiuso la stagione del sole e delle vacanze con un’allegra sarabanda a tutto gas sulla Pista Azzurra di Jesolo, palcoscenico ideale per divertirsi in sicurezza con auto, moto e kart. Due giorni di evoluzioni senza quasi un attimo di sosta, appena il tempo di rifiatare dietro le quinte e poi via, di nuovo dentro il circuito con l’entusiasmo dei giochi in libertà, sfoderando grinta, talento e un po’ di giusta preparazione e testa che ci vuole sempre per affrontare i rischi della velocità. Il pubblico ha gradito, applaudito, acclamato i grandi e piccoli eroi della pista, che si sono alternati nell’offrire emozioni e spettacolo.
 
Era presente nel paddok ANVU, l’Associazione Professionale Polizia Locale d’Italia – POLIZIA LOCALE DI JESOLO, con la campagna per la sicurezza stradale PENSA ALLA VITA GUIDA CON LA TESTA!!!, aderente alla carta europea per la sicurezza stradale, che ha messo a disposizione alcoltest, drogatesi e tele laser, accanto all’ACI di Venezia e Treviso con il simulatore di guida, alla LA PROTEZIONE CIVILE DI JESOLO e, naturalmente, alla FEDERMOTO MOTO CLUB SPINEA, con stand di sensibilizzazione ed informazione sulla sicurezza stradale, dimostrazione dei mezzi di protezione incidentati, test del campo visivo e tempi di reazione, simulatore di guida moto con preparazione e controllo alla guida corretta e sicura. Infine, erano presenti i VOLONTARI  DELL’ACAT BASSO PIAVE con le proposte di controlli e cura delle dipendenze.
 
Tutte azioni ed elementi fondamentali per gli amanti dei motori, che vivono sulle piste per la loro attività sportiva e si pongono mentalmente i concetti del rispetto delle regole sia nelle gare che da normali utenti della strada, scaricando adrenalina e uso sportivo del mezzo a due e quattro ruote nei siti adeguati.
Spettatori in visibilio quando sono entrate in scena le Ferrari 430 di Denny Zardo e Antonio Forato, oggetto del desiderio nell’immaginario collettivo.
 
Il Motor Day è stato anche un bagno di folla con la sfilata del sabato sera nella centralissima via Bafile di Jesolo, tutta gente che sarà senz’altro al prossimo anno saranno attorno alla Pista Azzurra.