Fuoristrada

Le Marche ospitano il Trofeo delle Regioni di Enduro

Tutto pronto per la 5^ edizione dell’agguerrito Trofeo che domenica 21 ottobre vedrà fronteggiarsi 16 Regioni d’Italia tra i comprensori marchigiani di Pievebovigliana e battere così l’egemonia lombarda.


 


Ogni campionato di categoria (Mini, Under, Senior, Major), Assoluti e Hard Race compresi, hanno eletto i propri protagonisti, ma l’enduro nazionale non può voltare la pagina 2007 perché manca ancora un importante “The End” alla stagione. Un evento che riunisce le regioni del “Bel Paese” per un’ emozionante sfida all’ultimo metro, a voler ribadire doti, forza, potere ed manifestare un’unione compatta, solidale e vincente. Questo è il Trofeo delle Regioni Enduro.


 


Proposto da Paolo Pelacci divenuto poi Consigliere Nazionale Federale e giunto alla sua quinta edizione il Trofeo fa tappa, dopo Colleferro (Rm), Oliveto Citra (SA), Atina (FR) e Bussi sul Tirino (PE), a Pievebovigliana (MC) domenica 21 ottobre. Ancora le Marche protagoniste dell’enduro, che fa ritorno per la quinta volta stagionale in questi dolci comprensori. Ben noto ai fedeli anche il Moto Club Amatori Fuoristrada Sibillini ed il comune ospitante, che nel 2004 diedero vita ad un’affascinante prova di Assoluti d’Italia. Un connubio quindi che lascia ben sperare per questa edizione che conta 16 Regioni iscritte per un totale di 300 piloti (Abruzzo, Campania, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Liguria, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia, Umbria, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino-Alto-Adige, Veneto e naturalmente le Marche, regione ospitante) e che a partire dalle 8 di domenica, faranno di tutto per strappare dalle mani l’ambito trofeo nazionale vinto per il secondo anno consecutivo dalla Lombardia sia nel Trofeo grazie alle prestazioni di Andrea Belotti (Elite), Jonathan Manzi (50 cadetti), Manuel Pievani (125 2t), Pierluigi Surini (250 4t) e Maurizio Casartelli (500 4t) Remo Fattori (Veteran), sia tra i giovani del Trofeo Under23 con Michael Pogna (125 2t), Davide Roggeri (125 2t) Paolo Parolini (250 4t) e Andrea Fossati (250 2t).


 


La gara, sapientemente organizzata dal Moto Club A.F.Sibillini in collaborazione con i club limitrofi di Alto Chienti, Attiggio e Camerino, si snoderà tra le dolci colline marchigiane del Parco Nazionale dei Monti Sibillini su un percorso totale di 190 km, da percorrere in tre giri. Tre anche le prove speciali. Poco dopo il via atteso in piazza Vittorio Veneto i piloti si sfideranno nel Cross-Test in località Piane di Giove, un “pratone” in contropendenza che lo scorso anno ospitò una prova cronometrata del tricolore Major. Le altre due speciali le affronteranno solo dopo il controllo orario di Pievetorina. L’Enduro Test, una mulattiera a salire avrà partenza a Fiordimonte ed arrivo a S.Ilario ed infine prima di giungere al paddock i piloti fronteggeranno la prova Estrema situata nell’ex cava di Fiastra già vista agli Assoluti d’Italia.


 


La kermesse marchigiana inizierà dalle ore 10.00 di sabato 20 con le consuete operazioni preliminari che si protraranno fino alle ore 17.00 con la chiusura definitiva del Parco Chiuso, Seguirà in Piazza Vittorio Veneto alle 18.30 la cerimonia di presentazione ufficiale dei piloti chiamati a difendere i rispettivi colori regionali (in caso di pioggia si terrà all’interno del Palazzetto sportivo) introdotti dalla Banda Musicale di Pievetorina ed allietati da un emozionate esibizione degli sbandieratori di Muccia.


 


L’albo d’oro del Trofeo vede due Regioni vincitrici, la Toscana nelle prime due edizioni e la Lombardia nelle restanti. Quale Regione riuscirà a spezzare lo strano incantesimo?