Fuoristrada

La Sicilia rinuncia al Rally. La Sardegna raddoppia

A seguito della rinuncia del Moto Club Quica, non si disputerà la terza edizione del Rally di Sicilia. Il Campionato Italiano Raid TT disputerà quindi il suo primo appuntamento in Sardegna, in concomitanza con il Mondiale Cross Country di cui utilizzerà le tre tappe conclusive.


 


La terza edizione del rally di Sicilia non si disputerà: il Moto Club Quica, con una lettera alla Federazione, ha comunicato l’impossibilità di organizzare la gara per non aver trovato sufficienti garanzie, economiche e di supporto da parte delle autorità.


Una piccola doccia fredda per tutti, dato che l’organizzazione siciliana lo scorso anno aveva dato prova di ottime capacità. Il Comitato Motorally è dovuto correre prontamente ai ripari, trovando in quattro e quattr’otto una soluzione veramente valida e allettante: la prima prova del Campionato Italiano Raid TT si correrà in Sardegna, in concomitanza con il Rally di Sardegna che dall’anno scorso fa parte del Mondiale Cross Country. Le ultime tre tappe del Mondiale saranno valide anche per l’Italiano e si tratta di tre frazioni veramente di alto livello, con prove speciali molto lunghe e varie, culminanti con la “chicca” dei ben 132 chilometri inseriti nella tappa Villanova Forru-Tortolì.


In pratica la “carovana” dell’Italiano si unirà a quella del Mondiale ad Oristano, sede di arrivo della seconda tappa del Mondiale. Nella giornata di giovedì 3 maggio si effettueranno le operazioni preliminari e il prologo e l’indomani partirà la prima delle tre frazioni programmate. Un totale di oltre 800 chilometri, 326 dei quali saranno di settori selettivi. La gara si concluderà domenica 6 maggio a Tortolì e nella stessa giornata sono previste le premiazioni.


In termini pratici i piloti partecipanti all’Italiano partiranno in coda a quelli del Mondiale, mentre gli italiani che già sono iscritti alla gara iridata concorreranno ad entrambe le classifiche.


La tassa d’iscrizione è fissata in 600,00 euro, escluso albergo e traghetto. La tassa per gli assistenti sarà invece contenuta in 80 euro.


Si tratta senza dubbio di una grossa opportunità per i piloti italiani, che si troveranno a confrontarsi, seppur in maniera indiretta, con i migliori specialisti mondiali, ma soprattutto potranno affrontare percorsi di altissimo livello e prove speciali molto lunghe.


 


PROGRAMMA


GIOVEDI’ 3 MAGGIO 2007 ZONA RITROVO ORISTANO (OR)


Dalle ore 09,00 alle ore 15,00 operazioni preliminari


Ore 15,00 prologo per determinare l’ordine di partenza


VENERDI’ 4 MAGGIO 2007 1° TAPPA


ORISTANO – VILLA NOVA FORRU Km 225 –  n° 2 speciali Km 36, Km 42


SABATO 5 MAGGIO 2007 2° TAPPA


VILLA NOVA FORRU – TORTOLI’ Km 367 – n° 1 speciale Km 132


DOMENICA 6 MAGGIO 2007 3° TAPPA


TORTOLI’ – TORTOLI’ Km 215 – n° 2 speciali Km 51 Km 65


Ore 18,00 premiazioni Campionato Italiano Raid T.T.